Home Politica

Udc: “Brunello non è nel partito aresino”

30 luglio 2012 – L’Udc non ha gradito alcune considerazioni fatte a mezzo stampa dal Movimento 5 Stelle in merito alle nomine al consiglio di amministrazione della Casa di riposo Gallazzi-Vismara e puntualizza alcuni aspetti per mezzo di un comunicato stampa: “A questa segreteria – è il suo inizio – non piacciono le polemiche, ma dato l’assist che ci viene  offerto dal Movimento 5 Stelle di Arese attraverso un settimanale nel numero del 20 luglio scorso in merito alla nomina di un membro in quota Udc nel Cda della Casa di riposo Gallazzi-Vismara di Arese, desideriamo precisare la posizione del nostro partito”. La precisazione riguarda il ruolo di uno dei nominati all’interno del partito guidato da Giuseppe Bettinardi: “Il signor Massimiliano Danilo Brunello – si legge nel comunicato – non è assolutamente in quota Udc e, in particolare, dell’Udc sezione di Arese. Precisiamo anche che alla nostra segreteria non risulta che alcun iscritto abbia risposto al bando indetto allo scopo da questa Maggioranza. Il signor Brunello, ex appartenente a Forza Italia di Bollate, confluito nelle fila del Ccd  di Baranzate e successivamente nell’Udc della stessa sezione baranzatese, trasferitosi successivamente nella nostra città ha frequentato per pochi mesi la sezione aresina,  ritornando poi a operare politicamente a Baranzate e interrompendo ogni collegamento col partito aresino. Ovviamente  la segreteria Udc di Arese si farà promotrice di una azione di verifica della posizione del signor Brunello (se ancora iscritto) rispetto alla  corretta deontologia che dovrebbe riguardare ogni  iscritto al partito”.

La chiusura del comunicato è riservata all’ex maggioranza e alle sue scelte: “I nostri aderenti sono persone  che abitualmente operano e criticano dall’interno del partito e discutono portando avanti le loro tesi  alternative. Non possiamo considerare iscritti e quindi facenti parte di una organizzazione politica coloro che avendo altre esigenze collaborano con liste o partiti diversi rinnegando la loro origine politica. E’ proprio vero che alle dichiarazioni che la lista Aresefuturo ha fatto in campagna elettorale Noi siamo soli contro i partiti è arrivata una rapida smentita nei fatti non appena la maggioranza è diventata operativa”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.