Home Politica

Viabilità: Difendiamo Arese apprezza piano

20 novembre 2013 – Torna a farsi sentire il Comitato Difendiamo Arese, che la scorsa settimana ha avuto un incontro con il sindaco Michela Palestra e con l’assessore Enrico Ioli. Incontro al termine del quale ha espresso il proprio apprezzamento per le linee guida che stanno ispirando il nuovo piano della viabilità che l’amministrazione sta finalizzando: “La prima impressione in confronto con gli incontri del passato – dicono dal Comitato – è stata di una alta attenzione ai temi in discussione. Non trascurabile anche la sensazione che le istanze del Comitato non verranno dimenticate in un cassetto. Di questi tempi la viabilità è un tema che appassiona molti concittadini ma che è dal principio l’osservata speciale del Comitato; oggi si analizzano dettagli fino al centimetro ma occorre ricordare che nuove strade non riducono il traffico bensì il contrario, oltre a consumare suolo. La struttura viaria di Arese è stata pensata molti anni fa e l’evoluzione delle normative, del parco automobilistico e delle esigenze abitative, ma anche la richiesta di un servizio di trasporto pubblico efficiente, ne rendono necessaria la revisione”.

Come deve quindi essere attuata questa revisione? Il Comitato Difendiamo Arese identifica un percorso articolato in quattro punti: “Come prima cosa – spiegano dal Comitato – riteniamo che la viabilità interna proposta dall’amministrazione sarà certamente un disincentivo all’attraversamento della città da parte del futuro flusso di traffico previsto per il centro commerciale. Secondariamente la viabilità esterna ad Arese, con la nuova sistemazione della rete esistente, la Varesina, e di quella prevista su Garbagnate a nord in area ex-Alfa, pronta prima dell’apertura del centro commerciale, prevista nei tempi dell’Accordo di Programma, per il 2015, dovrebbe creare un flusso di traffico adeguato”. Il terzo punto è quello legato alla tangenzialina, il progetto di viabilità esterna da sempre osteggiato dal Comitato: “L’amministrazione – dicono – ci ha dato precise rassicurazioni riguardo alla famosa tangenzialina di Arese, ribadendo la sua contrarietà al progetto ritenuto inutile a risolvere i problemi di flusso del traffico previsto, per il quale è allo studio un progetto alternativo con la proprietà, che sfrutta l’esistente autostrada”. L’ultimo punto riguarda il trasporto pubblico: “Una delle opere lasciate incomplete dalla gestione commissariale – ricordano dal Comitato – è la nuova linea di trasporto 561, per la quale vi sono ancora dettagli da chiarire, ma che con la nuova struttura della viabilità probabilmente troveranno soluzione, anche in vista di Expo”.

Il Comitato Difendiamo Arese apre anche un fronte polemico con Arese al Centro, uno dei movimenti politici che in queste settimane si è apertamente schierato contro il nuovo progetto viabilistico della maggioranza: “Rimaniamo  in attesa di conoscere la versione definitiva del progetto – spiegano dal Comitato – in cui le proposte dei cittadini e gli impegni della maggioranza riusciranno a trovare spazio malgrado i vincoli esterni esistenti. A questi vincoli negli ultimi tempi si sono aggiunte pressioni solo apparentemente nuove: non si può non commentare la proposta avanzata da Arese al Centro lo scorso 14 novembre per un progetto di viabilità alternativo. Leggendola non si può non pensare alle lacrime del coccodrillo, in quanto i firmatari, che una volta si chiamavano Udc sono gli stessi che hanno sistematicamente e pervicacemente appoggiato la realizzazione del centro commerciale e delle nuove residenze nell’area Alfa, risultato che hanno ottenuto, nonché della famosa tangenzialina parallela all’autostrada e del cosiddetto peduncolo in fondo a viale Sempione. Il Comitato si è opposto a questo ulteriore nastro di asfalto, oltre che al centro commerciale e alle residenze, per mantenere integre quelle ormai uniche aree agricole rimaste fra l’abitato di Arese e l’autostrada dei Laghi”.

La conclusione del Comitato Difendiamo Arese, dopo l’incontro con sindaco e vice-sindaco, è di un convinto ma vigile appoggio al piano viabilità della maggioranza: “Dobbiamo dire – conclude il Comitato – che l’incontro ha convinto sia sulla bontà degli obiettivi che sulla correttezza delle soluzioni proposte, sulla realizzazione definitiva delle quali il Comitato intende comunque vigilare; ma siccome pensiamo che su questioni tanto importanti per la nostra qualità della vita ognuno dovrebbe farsi una propria opinione senza sposare quelle preconfezionate dai vari partiti o gruppi di interesse, suggeriamo di andare sabato 23 novembre in Comune e approfittare dell’opportunità di chiedere direttamente ai responsabili dell’Amministrazione i chiarimenti necessari e avanzare i propri suggerimenti”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese