Home Politica

Viabilità e territorio: quattro mozioni M5S

22 gennaio 2014 – In vista del consiglio comunale del prossimo 28 gennaio, il Movimento 5 Stelle propone all’approvazione dell’assemblea quattro mozioni che riguardano il sistema viario e il consumo del territorio. Nella prima il M5S chiede l’impegno di sindaco e maggioranza a mantenere, in luogo della prevista rotonda, l’attuale impianto semaforico in corrispondenza dell’incrocio Matteotti-Sempione, uno dei punti più controversi del nuovo progetto viabilità, intervenendo comunque per la messa in posa di dossi per il rallentamento dei flussi veicolari (clicca qui). Il Movimento 5 Stelle, a supporto della sua richiesta, sottolinea che quello tra Matteotti e Sempione è l’incrocio principale di Arese, è soggetto a un elevato traffico pedonale e ciclabile, oltre che automobilistico, su entrambe gli assi ed è pertanto necessario garantire la massima sicurezza pedonale e ciclabile su questo attraversamento. Cosa che per i Cinque Stelle non sarebbe garantita da una rotonda che “è utile – motivano – a fluidificare lo scorrimento del traffico veicolare, ma non a tutelare la sicurezza dei ciclisti né dei pedoni, e in particolare di bambini, anziani, disabili, deboli”.

La seconda mozione del Movimento 5 Stelle, sempre direttamente attinente al nuovo piano viabilità, riguarda le piste ciclabili, con il gruppo rappresentato in consiglio comunale da Laura Antimiani che chiede che venga attuata una loro separazione chiara, netta e in vera sicurezza dalla sede stradale, evitando la condivisione dei percorsi ciclabili con i mezzi pubblici (clicca qui). “Una delle possibili soluzioni suggerite dall’amministrazione – spiega Antimiani – è la realizzazione di un percorso misto biciclette/autobus, su alcuni assi viari. Noi, ma anche recenti teorie e studi, riteniamo che il traffico misto di biciclette e autobus comporti un incremento nel problema di sicurezza, e chiediamo pertanto al sindaco un impegno a mantenere ben separate e delimitate le corsie che saranno dedicate a bus e biciclette”.

Le ultime due mozioni del Movimento 5 Stelle riguardano l’impegno a realizzare il “censimento del cemento” (clicca qui) e l’istituzione di “parcheggi rosa” (clicca qui). Per quanto riguarda il censimento la richiesta del M5S è quella di realizzarlo come proposto dal Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e per il Paesaggio, e di iniziarlo entro quattro mesi dall’approvazione della mozione per terminarlo entro sei mesi dal suo inizio; il censimento dovrebbe poi essere aggiornato almeno ogni cinque anni. Riguardo all’istituzione dei parcheggi rosa in prossimità di luoghi pubblici o punti di interesse, infine, la proposta del M5S è quella di predisporre aree di sosta riservate alle donne in stato di gravidanza e alle neomamme con bimbi sino a 12 mesi di età.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese