Home Rubriche Lettere

Chi non vuole i cani in via dei Platani?

03 aprile 2012 – Riceviamo e pubblichiamo questa lettera nella quale un lettore ci segnala un comportamento certo non intelligente da parte di qualche ignoto aresino. Tra l’altro, se il problema sono i cani, lo scoraggiare i padroni dal portarli nelle apposite aree non ci sembra un’idea particolarmente brillante… Sarebbero auspicabili un po’ più di tolleranza e, soprattutto, di rispetto.

Gentile redazione,
vi segnalo questa singolare e preoccupante vicenda. Nell’ultimo anno, anno e mezzo, per almeno quattro o cinque volte, le panchine dell’area cani di via dei Platani sono state imbrattate con della colla, con l’evidente intento di scoraggiare i proprietari di cani all’utilizzo di quest’area che, come tutte le altre, è una soddisfacente e collaudata soluzione per la gestione dei cani nelle città. Ogni volta il Comune (credo) provvede a porre un nastro segnaletico e, dopo qualche giorno, a ripulire le panchine.

Tra l’altro, una di queste è stata tempo fa rimossa: forse perché in una posizione ritenuta indiscreta? Si possono intuire i motivi di questo vandalico accanimento; quello che mi chiedo è come si possa arrivare a forme tanto incivili e un po’ paranoiche di protesta o di protezione di presunti (tutti da dimostrare) diritti. Ritengo che sia importante non solo non farsi intimidire da tali gesti ma, anzi, essere vigilanti e frequentare di più l’area con i nostri amici cani.

Cordiali saluti
Gianluca Arrighi