Home Rubriche Lettere

Elezioni Cooperativa: “Ringraziamo coloro che ci hanno votati”

13 luglio 2020 – Riceviamo e pubblichiamo questo intervento dei componenti presentatisi come Lista 2 alle elezioni per il rinnovo del CdA della Cooperativa Agricola Edificatrice, la società che tra le altre cose gestisce lo storico supermercatino di via Caduti. Le elezioni di fine maggio sono state vinte dalla Lista 1 (leggi qui).

Scriviamo questa lettera con il primo intento di ringraziare tutte quelle persone che ci hanno espresso la loro fiducia, votandoci. Il rammarico più grande è che, a causa del regolamento elettorale per la prima volta utilizzato in questa occasione, e che per come è stato adottato ci ha gravemente penalizzati, non ci sarà permesso rappresentare in alcun modo chi ci ha riconfermato la fiducia. Questo perché il CdA sarà composto esclusivamente da rappresentanti dell’altra lista, malgrado la differenza di preferenze ottenute sia stata di due soli voti su un totale di oltre duecento votanti.

E questo fatto ci induce anche ad alcune riflessioni. La prima è che un cambio così radicale di meccanismo elettorale non può essere deciso in un consiglio di amministrazione tenutosi meno di una settimana prima del voto. E non può essere deciso a maggioranza, perché naturalmente i rappresentanti della nostra lista nel consiglio uscente avevano votato contro, ma deve essere condiviso da tutte le parti in gioco. Questa scelta ha comportato che la nostra lista, completamente all’oscuro di questo cambiamento fino al CdA che lo ha approvato, ha avuto solo quattro giorni per trovare i nove rappresentanti da presentare agli elettori, e ancora meno tempo per illustrare ai soci il suo programma e la sua visione del futuro della Cooperativa. Una situazione che ci ha gravemente penalizzati, non consentendoci di organizzarci adeguatamente, ma che malgrado tutto ci ha visti perdere le elezioni solo per due voti.

E questo introduce un’altra seconda riflessione: è giusto e democratico che la metà dei soci votanti non abbia nemmeno una piccola rappresentanza nel nuovo consiglio di amministrazione? Piccola rappresentanza che, come dovrebbe sempre succedere, avrebbe avuto anche un compito di controllo sulle scelte che il nuovo CdA andrà a operare.

Fatte queste doverose considerazioni, e ringraziando nuovamente chi ci ha accordato la sua fiducia, vogliamo comunque augurare buon lavoro a tutti i nuovi consiglieri che per la prima volta si ritroveranno a ricoprire questo ruolo.

Ezio Zaffaroni (a nome della Lista)

© riproduzione riservata – Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese