Home Rubriche Lettere

Nuovo grave episodio all’area cani

20 ottobre 2014 – Dopo l’articolo pubblicato una decina di giorni fa sugli episodi di intolleranza che si verificano all’area cani di via dei Platani (leggi qui), una lettrice ci scrive per raccontare la brutta esperienza vissuta da lei e dal suo amico a quattro zampe.

Mi riferisco alla segnalazione di Walter B. in merito all’area cani di Viale dei Platani. Circa 10 giorni fa mentre Django, il mio bassotto tedesco, correva su e giù per il prato, mi intrattenevo con una signora proprietaria di un Retriver. A un certo punto mi arrivato Django cainando e un po’ barcollando. Non ci ho fatto caso pensando che avesse urtato contro qualche sterpo. A sera non lo si poteva prendere perché guaiva dal male come mai l’ho visto fare. Il veterinario gli ha trovato sulla schiena una contusione e una ferita perfettamente rotonda che peraltro è passata nel giro di pochi giorni.

Questi i fatti e non voglio aggiungere altro. Solo mi chiedo: che ci sia una persona che agisce in questo modo ormai lo si sa in tutta Arese, che l’area cani in questione è stata distrutta – colla sulle panchine, panchine divelte, relativi schienali abbattuti – è stata ed è una realtà da vedere. Ma non succede niente? Nessuno fa niente? Non interviene nessuno? Io veramente faccio fatica a capire.

In ogni caso la persona in questione ha raggiunto il suo scopo: nessuno va più in quell’area.

Silvana Belloni

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese