Home Rubriche Lettere

“Non è forse giunto il momento di levare i cartelli?”

12 gennaio 2016 – Riceviamo e pubblichiamo questo intervento che il lettore Carlo Brusadelli propone a seguito del consiglio comunale aperto sulla viabilità di giovedì scorso.

La guerra è finita. Dopo aver seguito attentamente il dibattito di giovedì sera in auditorium in merito al piano viabilità di Arese, ho tratto la conclusione che le ragioni delle contestazioni, anche vivaci, che hanno appassionato il dibattito politico negli scorsi due anni siano state in larga misura superate. Mi è parso di capire che l’ultima versione del piano stesso abbia recepito gran parte delle obiezioni che erano state formulate e che abbia pertanto disinnescato le maggiori polemiche.

Sicuramente permangono delle insoddisfazioni in alcuni, ma mi sembra che in buona sostanza anche le “opposizioni” apprezzino i numerosi aspetti positivi del progetto. Ognuno deve fare la sua parte ed è auspicabile che la minoranza continui a stimolare il dibattito e a formulare proposte migliorative, ma francamente mi sembra che sia giunto il momento di levare quei cartelli (“Arese città dei bambini, non delle macchine”, “No alle superstrade in Arese”, ecc.), che a mio parere sono ormai fuori luogo e destituiti di un ragionevole fondamento.

Carlo Brusadelli

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese