Home Rubriche Lettere

“Nuova piano della viabilità: sono deluso”

23 settembre 2013 – Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un nostro lettore riguardo il piano viabilità presentato mercoledì scorso dall’amministrazione, i cui contenuti hanno subito dato il via a un acceso dibattito sulla nostra pagina Facebook.

Ho partecipato mercoledì scorso all’incontro sulla viabilità futura di Arese, organizzato dal Comune e lì ho ricevuto la mia prima delusione dalla nuova Amministrazione, che avevo votato con tanto entusiasmo pochi mesi fa. A parte alcuni buoni propositi sulla mobilità sostenibile, il progetto dell’asse di attraversamento della città (la soprannominata diametralina), che aveva suscitato tante e motivate critiche, rimarrà, con qualche piccolo aggiustamento, com’era stata prevista dal Commissario, contrariamente alle promesse del Sindaco e dell’Assessore effettuate durante la campagna elettorale. La giustificazione è stata che altrimenti si sarebbe persa la consistente cifra messa a disposizione dalla società Tea, quella che costruirà il futuro centro commerciale.

Gli aggiustamenti riguardano alcuni interventi per rallentare il traffico, che, a mio avviso, non saranno sufficienti a scoraggiare i pendolari dal percorrere il comodo corridoio (uscita fiera-via De Gasperi-rotonda del cimitero-via Gran Paradiso-viale Sempione-viale Resegone-rotonda della Varesina ) e farli passare (a pagamento!) sull’autostrada. Gli amministratori ci hanno detto che il progetto previsto è un consistente ombrello protettivo per il traffico di attraversamento della città, ma ho l’impressione che ci credano solo loro, e noi moriremo di traffico ed inquinamento.

Vittorio Papagno

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese