Home Rubriche Lettere

“Per favore, riaccendete i lampioni!”

08 febbraio 2013 – Con questo intervento, un nostro lettore vuole portare all’attenzione generale il problema di scarsa illuminazione della zona Leopardi-Statuto-Pertini, oltre ad alcune altre situazioni dove sarebbe necessario un intervento del Comune.

Buona sera,
mi permetto di scrivervi la presente mail per segnalare un disservizio che da tempo patiscono alcuni abitanti di alcune zone di Arese. Il problema che vorrei porre alla vostra attenzione è quello relativo all’illuminazione pubblica, o meglio, alla mancata illuminazione pubblica; si perché da circa due mesi ormai i lampioni presenti sulla pista ciclopedonale nella zona che va’ da via Leopardi fino alla via Statuto, non vengono accesi nelle ore serali, e, non avendo la strada nelle immediate adiacenze, tutta la zona rimane in una quasi totale oscurità. Durante le sere nebbiose inoltre, la già poca luce emessa dai lampioni stradali viene offuscata ancor di più rendendo la zona veramente quasi inquietante. Il fatto di essere completamente al buio può favorire eventuali malintenzionati, che possono sfruttare a loro favore la situazione per introdursi nelle abitazioni con minor possibilità di essere visti. La situazione è stata da me segnalata due volte via mail (al Sindaco, all’Ufficio Relazioni col Pubblico e al Comando di Polizia Locale) ma nessuna risposta è mai arrivata da detti uffici.

Colgo l’occasione per segnalarvi anche altri disservizi patiti dai cittadini sempre della zona Leopardi-Statuto-Pertini, anche questi segnalati al Comune ma mai risolti:

– mancata o inefficace pulizia delle strade durante e dopo le nevicate (quasi sempre previste);
– mancata pulizia delle zone di raccolta rifiuti in caso di rovesciamento a terra degli stessi da parte del personale Gesem durante il travaso dai contenitori ai mezzi compattatori;
– il taglio dell’erba avviene dopo che la stessa raggiunge un’altezza di 30/40 centimetri e dopo segnalazioni telefoniche al Comune;
– la potatura delle piante sia ad alto fusto che di più piccoli arbusti non avviene da anni e pare che alcune piante siano anche malate;
– e la lista potrebbe continuare…

Avendo segnalato la situazione al Comune e non avendo quasi mai ricevuto risposte, ora chiedo a voi se potete interessarvi alla vicenda e magari dando risalto alla situazione, aiutarci a risolverla.

Rimanendo in attesa di un vostro cortese cenno di riscontro vi ringrazio in anticipo.
Cordialmente
C. Malaman

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.