Home Rubriche Lettere

“Pericolo pubblico in bicicletta per Arese!”

16 gennaio 2014 – Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di questo lettore che segnala, a titolo di avvertimento per gli altri automobilisti, il comportamento sconsiderato tenuto regolarmente da una ciclista nella zona Nuvolari/Sempione. Pur se il lettore nel descrivere la vicenda usa uno stile leggero, di certo la situazione non è priva di rischi per la circolazione.

Scrivere questa nota mi sembra incredibile, ma è necessario farlo: è un’informazione di servizio! Ad Arese c’è un pericolo pubblico che ogni mattina attraversa le strade della nostra città. E’ una ciclista, di apparente giovane età, vestita con abiti scuri, a bordo di una bicicletta scura, senza nessuna luce o dispositivo di segnalazione in funzione (fosse anche solo un catarifrangente, nulla). Questa persona percorre ogni mattina verso le sette via Nuvolari e viale Sempione in direzione di via Matteotti. Almeno questo è il tratto che condivide col sottoscritto.

Al semaforo di via Nuvolari-via dei Platani passa sistematicamente col rosso, venendo sfiorata da altre vetture che, essendo ancora notte, la vedono all’ultimo momento. Ma non sembra curarsene. E il meglio deve ancora venire! Prima della grande rotonda di viale Sempione-via Gran Paradiso, questa persona si dispone a cavallo della mezzeria, e anche qui viene sfiorata da pullman e auto, perché poi percorre la rotonda contromano, nella corsia diretta verso via Nuvolari, dovendo dirigersi verso via Matteotti e ignorando la presenza della pista ciclabile sul marciapiede. Non oso immaginare cosa succede a chi, provenendo da via Gran Paradiso e dovendo svoltare a sinistra, se la trova esattamente davanti, col suo passo regolare ed indifferente al resto del traffico ed alle sue regole. Prima o poi succederà qualcosa e spero che nessuno la abbia sulla coscienza.

Saluti
M.A.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese