Home Rubriche Lettere

“Qualcuno mi spiega ora cosa succede?”

07 agosto 2012 – Ovviamente non ci esprimiamo sulla diatriba che ha coinvolto i principali protagonisti della crisi di governo cittadino. Per quanto riguarda i passaggi tecnici, invece, l’amministrazione dovrebbe rimanere in carica per il disbrigo degli affari correnti fino a che il prefetto, preso atto della situazione, non nominerà un nuovo commissario che amministrerà Arese fino alle prossime elezioni, la cui finestra è prevista per il prossimo aprile. La procedura partirà dopo il 16 agosto, allo scadere dei venti giorni di riflessione che la legge concede al sindaco prima che le sue dimissioni diventino effettive e irrevocabili.

Il Sindaco Ravelli si è dimesso. Personalmente, è l’unica cosa che ho capito in tutta questa vicenda. Il perché è oscuro. Le lettere inviate da lui, da Costantino, da altri, sono incomprensibili all’uomo della strada, lontane anni luce dai suoi bisogni, dalle sue necessità. Giochetti di palazzo, gelosie private, brama di potere. Non parliamo dei comunicati del Partito Democratico: arroganti, supponenti.

Ma la domanda che mi e vi pongo è la seguente: adesso, cosa succederà? Il sindaco si è dimesso: bene (anzi male). Ma il consiglio è in carica e la giunta pure. O no? Insomma: Arese ha un’amministrazione o no? Personalmente, questa cosa non l’ho letta da nessuna parte. Grazie!

Massimiliano Antonarelli

Questa lettera può essere commentata sulla pagina Facebook di QuiArese.