Home Rubriche Lettere

Viabilità: “Non ho mai polemizzato, ma ora…”

01 aprile 2016 – Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di un lettore che, da ciclista, giudica pericolosi alcuni tratti delle nuove ciclabili. Anche per l’inciviltà e il non rispetto delle regole di alcuni utenti motorizzati. E punta il dito contro i controlli, a suo giudizio insufficienti.

Non ho mai polemizzato prima della realizzazione di questa pericolosa viabilità, ma devo dire che avevo torto. Al di là dalle varie rotonde e dei continui saliscendi, la follia è rappresentata dalla pista ciclabile.

Nei giorni scorsi passando per via Gran Paradiso, ho visto varie volte auto parcheggiate sulla ciclabile e sono stato sorpassato a destra sempre sulla ciclabile da due moto in due momenti separati. In un caso era una moto da cross che è passata ad altissima velocità anche dove la pista ciclabile incontra la fermata del bus. Non ho mai visto una pattuglia dei vigili urbani, ma solo questi casi d’inaccettabile ignoranza che sommati alla follia progettuale mettono a repentaglio la vita di chi usa la bicicletta.

Pare incredibile: è stata deliberata una viabilità molto discutibile e pericolosa e non ci sono nemmeno i controlli per farla rispettare. Forse anche le forze dell’ordine si vergognano di questa viabilità?

Buona giornata
Dario Spini

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese