Home Rubriche Più o Meno

Aresini in sosta selvaggia. Più o Meno…

23 aprile 2014 – Andare in centro ad Arese può riservare sorprese… La rima non è studiata: è la realtà. Nostri concittadini che a disprezzo del rispetto delle norme, lasciano le auto in sosta così come capita. E allora via con lo show fotografico. La foto 1 è un classico visibile quasi tutti i giorni davanti all’istituto bancario di piazza 11 settembre, sulle strisce, auto occultano anche la vista a chi arriva allo stop. Si potrà obiettare che molti vanno di fretta, che altri si fermano solo per il prelievo al bancomat… ma anche in questo caso si è al di là delle regole e, almeno, inserire le quattro frecce, grande furbizia cui si ricorre spesso, potrebbe avere uno sconto in maleducazione… La foto 2 vede più protagonisti “irrispettosi”: il Comune lascia per anni le indicazioni di un posteggio Taxi che non è utilizzato e toglie posti al Centro Giada e alla Biblioteca e i proprietari delle auto se ne fregano delle segnalazioni orizzontali e verticali, ironia della sorte ben tenute, sostando per ore…

La foto 3 è la più curiosa e pericolosa: le  corsie si dividono al bivio tra via Caduti e via F.lli Kennedy, l’auto è in sosta, al centro strada, davanti al segnale di diramazione e togliendo spazio per un passaggio più agevole agli altri, specie a mezzi più grossi. Ma, lo sappiamo, il tempo è denaro e allora perché andare in cerca di un parcheggio autorizzato? Siamo o no nel Paese dei furbi e nella Città da “amare”? Ultima curiosità: le tre foto sono state scattate nello stesso giorno a distanza di dieci minuti: quante altre erano in sosta selvaggia ad Arese? Diremmo: decine, Più o Meno.

Francesco Gentile
www.gents.it/blog/

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Foto 1

 

Foto 2

 

Foto 3