Home Rubriche Più o Meno

Ci sono anche le questioni Meno grandi…

10 aprile 2014 – Mentre si discute sulla viabilità e le sue conseguenze Più o Meno gravi, Più o Meno reali, Più o Meno nascoste, Più o Meno appassionanti, Più o Meno con fini diversi, chi cammina per Arese ha modo di “vivere” la città impattando quotidianamente con piccoli problemi che, se venissero risolti, renderebbero più soddisfacente e più sostenibile questo posto che abbiamo scelto e che amiamo. Ma chiudere gli occhi non è possibile e si farebbe del male. Come si fa del male quando si fa finta di non sentire e le cose, pur in momenti di crisi, pur sbattute da una parte all’altra tra patti di stabilità e mancanza di risorse, possono diventare “problemi”… In questi anni, ormai, quante volte abbiamo segnalato i pali d’illuminazione in via Leopardi che stanno diventando arrugginiti e fradici alla base? La foto 1 mostra un esempio e non solo: un tombino sul prato è fuori sede da tempo e un bambino, correndo, può inciampare e cadere… Si tratta di un intervento straordinario e si deve intervenire.

Spesso abbiamo scritto che le piste ciclopedonali dovrebbero essere sempre di più: la nostra verde città invita a camminare, correre, semplicemente passeggiare spingendo una carrozzina o facendo prender aria ai bambini. Le foto 2 e 3 evidenziano come, col caldo di questa primavera meravigliosa non è possibile rinfrescarsi o abbeverarsi: abbiamo incontrato tre fontanelle e due non avevano i rubinetti. Piccolo problema, grave disagio. Anche gli amici a quattro zampe vanno con la lingua fuori cercando un po’ d’acqua e, certo, non amano vivere facendo vita da… cani!

La Casa dell’Acqua: è molto tempo che non ne abbiamo scritto, forse per overdose… Ma ricordiamo di aver più volte detto che forse sarebbe stato meglio usare tessere magnetiche distribuite, anche dietro piccolo contributo, dal Comune per non usare la Carta Regionale dei Servizi che serve anche in farmacia, in ospedale o come codice fiscale. Ebbene, oggi ne abbiamo trovate due, dimenticate da concittadini distratti è vero, ma a chi non capita di avere qualche pensiero per la testa? La foto 4 fa pensare ai vari Comuni che hanno adottato un sistema diverso e noi crediamo che, a volte, copiare non fa male. Intanto, aspettiamo riscontri in tempi brevi, Più o Meno.

Francesco Gentile
www.gents.it/blog/

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese

 

Foto 1


Foto 2


Foto 3

 

Foto 4