Home Rubriche Più o Meno

Qualche gioco di parole. Più o Meno…

19 giugno 2014 – Abbiamo finalmente letto una bella notizia: in questo periodo di pagamenti di vari balzelli, pagheremo la Tasi a ottobre. Noi cittadini abbiamo un po’ di respiro, mentre speriamo che questo intervallo di tempo possa essere utile a Gesem per calcolare le nostre quote in modo da inviarci un modello F24 precompilato, come per la Tari: eviteremmo file agli sportelli o a un Caf oppure di correre da un commercialista. E pagare. Preghiera: GESEM E TASI, per favore, TESSI E GEMA! Sarebbe più facile per tutti trovare la porta per uscire dal labirinto dei calcoli: TASI E GESEM… E GATE EMESSI!

**********

Due gentili lettrici hanno scritto a Qui Arese per risollevare il problema dei cani. O meglio: dei proprietari dei cani. La settimana scorsa in piazza Cinque Giornate un cane ha morso un passante e non succede per la prima volta nella nostra Città. Cani liberi lungo le piste ciclopedonali, nei prati, ai Parchi dove giocano i bambini… CANI LIBERI: ERA IN BICI.

Non si tratta solo di emergenza igienica… ma di sicurezza. Andando in bici o camminando in certi momenti ci assale proprio la paura nel vedere venirci incontro enormi innocenti bestiole mentre i loro “Nemici-Padroni” li lasciano correre, si distraggono a parlare tra loro e se ne fregano degli altri! La convivenza civile invocata dalle gentili lettrici è dura a venire! PADRONI E CANI: DA CAPIRE I NON!

Poi, non c’è speranza che si riesca a far applicare la legge: ci dovrebbe essere un agente per ogni aiuola per fare vagonate di multe… POLIZIA E CANI… LEI POCA, ZAINI!!!

**********

Grande il  Gruppo Femminile canoro aresino, arrivato in finale nella gara TV. Un fiore all’occhiello della nostra comunità, una bravura cresciuta nel tempo e che durante le trasmissioni ha visto un amalgama di personalità e di voci. Brave. IN LAETITIA CHORUS VA… ORA LIETAN A CHI SUI TV…

Sul nostro territorio ci sono vari Gruppi artistici e vorremmo che tutti arrivassero ad alti livelli per la loro soddisfazione e per portare il nome di Arese in giro. Non tutti lo sanno, ma c’è voglia di stare insieme. APPARE UN DATO SEGRETO: E AD ARESE TANTO GRUPPO.

**********

Il Liceo Artistico di Arese ha presentato opere presso la Villa Arconati di Castellazzo di Bollate. Sulla loro base, si poggia il nostro futuro. LICEO FONTANA… FATE I “COLONNA”…

I nostri ragazzi sono bravi: lo scrivemmo tempo fa su questo settimanale e alcune loro opere potrebbero essere installate per le strade cittadine, nelle piazze o alle rotatorie, presenti e future. Non abbiamo mai avuto una risposta a questa idea, eppure ci chiedono Progetti per la Città e potremmo avere arte a bassi costi: ARTISTICO D’ARESE… RESI COSTI DA ARTE…

La valorizzazione delle capacità degli studenti è fondamentale e avere una propria opera come parte integrante del patrimonio artistico  del luogo in cui si vive, crea lo spirito di socialità e di appartenenza, così come sta facendo il gruppo “Sei di Arese se …” nato su Facebook e ora molto numeroso. LICEO ARTISTICO… COI SOCIAL RETTI.

**********

La scorsa settimana abbiamo avuto l’episodio a luci rosse nel Cimitero principale di Arese: abbiamo letto su un settimanale locale che una coppia è stata vista “intensamente” amoreggiare in una cappella da tre visitatori, alle tre del pomeriggio. Non riusciamo a capire se è stata la colpa del caldo infernale che ha portato i due a cercare il paradiso tra i loculi. Una cosa è certa: Lei, fu disinibita, SE REA. E ARSE ad ARESE. Mentre, per lui, pomeriggio E’ SERA: ad ARESE, E’ RESA!

**********

Tutte queste divagazioni estive, tempo di cruciverba e qualche pausa, vogliono anche far riflettere un po’. Come si dice? Ridendo e scherzando, sotto sotto c’è qualche verità da scoprire. Ho tentato di fare questo grazie a QuiArese: leggendo qua e là, scoprendo cose belle o brutte, Più o Meno importanti, tutte per far migliorare la qualità della nostra vita, attraverso questo mio modesto contributo. E QUASI MIE, O PURE NO: QUIARESE, PIU’ O MENO…

Francesco Gentile
www.gents.it/blog/

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese