Home Scuola

Complimenti Giulio, un grande risultato!

22 settembre 2011 – Un paio di settimane fa avevamo intervistato Giulio (leggi qui), lo studente che si era diplomato con il massimo dei voti lo scorso mese di giugno al liceo Falcone e Borsellino di Arese. Sul finale dell’articolo Giulio, senza sbilanciarsi troppo, raccontava che il suo sogno nel cassetto era quello di riuscire a fare della matematica la sua professione e che quindi avrebbe proseguito il suo percorso didattico in quella direzione. Quello che però Giulio non ci aveva detto è che quando parlava di iscriversi alla facoltà di matematica non si riferiva a un’università generica bensì alla Normale di Pisa, un ateneo che per la qualità dell’insegnamento gode di fama mondiale e che è il sogno di tutti coloro che si vogliono laureare in matematica. E dove, per questa ragione, entrare è praticamente impossibile. O forse sarebbe meglio dire che è quasi impossibile, visto che Giulio ce l’ha fatta! Per rendere l’idea dell’impresa compiuta da Giulio è sufficiente dire che i posti a disposizione per il primo anno di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali che la Normale di Pisa riservava agli studenti provenienti da tutta Italia erano solamente trenta e che per accedervi bisognava piazzarsi entro il trentesimo posto nel test di ammissione. Ebbene, Giulio si è piazzato undicesimo, ottenendo un punteggio di 72,5/100 agli scritti e di 87,5/100 agli orali per una media finale di 80/100. E si prepara ora a salire il primo gradino per raggiungere il suo sogno nel cassetto!

La Scuola Normale Superiore di Pisa fu costituita con un decreto napoleonico del 18 ottobre 1810 relativo agli “stabilimenti di istruzione pubblica” in Toscana, che in quel periodo era una provincia dell’impero francese. Ancora oggi per frequentare la Normale non si pagano rette irraggiungibili per molti ma i costi, peraltro rilevanti, di tale formazione, sono coperti per la maggior parte dallo Stato italiano e il solo criterio per accedervi è quello meritocratico. La Scuola Normale mette anche a disposizione degli allievi un servizio convitto e un servizio ristorazione. Questi servizi hanno lo scopo, oltre che di seguire gli allievi dal punto di vista logistico durante la loro permanenza alla scuola, anche di fornire una consulenza dietologica degli alimenti e una consulenza psicologica.