Home Scuola

I genitori in surroga dei giardinieri!

02 aprile 2012 – Parliamo ancora delle scuole di Arese e delle discutibili condizioni nelle quali versano. Ma questa è una storia un po’ diversa perché dimostra come la buona volontà e la disponibilità di un gruppo di genitori, con il supporto delle direzioni didattiche, riesce a battere l’inerzia del sistema. La cronaca degli ordinari disservizi è presto fatta. Le scuole dell’infanzia Arcobaleno di viale Varzi dispongono di un bel giardino dove i bimbi, con il bel tempo, potrebbero uscire a giocare. Purtroppo però questo giardino è reso inagibile per la mancanza di manutenzione ordinaria. Siccome a nulla sono valse le segnalazioni più volte fatte al Comune di Arese, un gruppo di genitori decide, un paio di settimane fa, di mettersi in proprio e, armandosi di ramazze, rastrelli e sacchetti, rimette l’area in condizioni dignitose e soprattutto praticabili senza rischi dai bambini. Caso vuole che, con una tempestività che ha dell’incredibile, una volta che i genitori si sono messi all’opera si presenti persino qualcuno dell’Ufficio Tecnico del Comune per un sopralluogo, il quale programma poi l’uscita (effettivamente fatta il 24 marzo) dell’impresa di manutenzione.

Una storia a lieto fine dunque, anche se rimane il dubbio che, senza l’intervento dei genitori, le cose sarebbero poi andate così. E a proposito di genitori, vorremmo ricordare agli “uffici competenti” che quelli della scuola materna Peter Pan sono ancora in attesa, è passato quasi un mese, di quella che doveva essere la tempestiva risposta degli “uffici competenti” riguardo alle cause delle infiltrazioni da un tetto per il quale erano stati spesi soldi per un intervento di manutenzione straordinaria, che avrebbe guarda un po’, dovuto risolvere il problema, appena pochi mesi fa. Fatto questo piccolo inciso, pubblichiamo di seguito la lettera della mamma del bimbo dell’Arcobaleno che ci ha segnalato l’iniziativa dei genitori per il giardino.

Carissimo direttore,
ho una storia da raccontare a lei e a tutti i miei concittadini (genitori e non). E’ una storia che parla di spirito di collaborazione, buona volontà e tanta voglia di fare. Tutto ha inizio con l’avvento di queste bellissime giornate primaverili che invogliano ad uscire per scaldarsi al tepore del sole e per vedere il cielo blu, il verde tenero dell’erba nuova e le prime margherite. Purtroppo ai bambini della Scuola dell’Infanzia Arcobaleno di Via Varzi, tutto questo è stato negato fino ad ora a causa dell’inagibilità del giardino. Inagibilità dovuta solamente ad una mancata manutenzione ordinaria dell’area: letti di foglie secche, pigne e pignette e mucchi di aghi di pino non rendevano usufruibile il giardino in sicurezza, soprattutto per dei bambini così piccoli. L’intervento del Comune di Arese, sollecitato più volte, tardava e così un gruppo di genitori ha dato la propria disponibilità: autorizzati dalla Responsabile di Plesso e dal Dirigente Scolastico e armati di rastrelli, sacchi neri e contenitori si sono trovati venerdì 23 marzo davanti al cancello della scuola decisi a fare pulizia. Dopo un bel po’ di fatica e un bel po’ di viaggi in discarica per smaltire adeguatamente quanto raccolto, questi volenterosi hanno avuto la soddisfazione di vedere finalmente i bambini correre e giocare in un’area pulita e sicura. E le buone notizie non finiscono qui: proprio mentre il gruppo di genitori era all’opera l’Ufficio Tecnico del Comune ha fatto un sopralluogo nel giardino interessato e ha programmato l’uscita dell’impresa per la manutenzione del verde per sabato 24 marzo. Detto e fatto: sabato 24 marzo, abbiamo constatato che il giardino della Scuola dell’Infanzia Arcobaleno è finalmente tutto pulito!!! Un grazie di cuore a tutte le persone che hanno messo a disposizione il proprio tempo e le proprie energie ed un grazie di cuore anche alla Direzione Scolastica Europa Unita che ci ha permesso di collaborare.
Laura De Maria