Home Scuola

La scuola cerca volontari per Spazio-studio

05 febbraio 2013 – Le scuole aresine cercano volontari per il progetto Spazio-studio che, giunto alla sua seconda edizione, è finalizzato alla realizzazione di un doposcuola per lo studio pomeridiano, destinato agli alunni di prima media che hanno difficoltà a ritagliare nei loro pomeriggi uno spazio “mentale e temporale” per lo svolgimento serio dei compiti. Le attività di Spazio-studio si svolgeranno nei pomeriggi di lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 14,45 alle ore 16,15 e sarà sempre presente un docente della scuola per coordinare le attività. I volontari che la scuola sta cercando, affiancheranno gli insegnanti per seguire i ragazzi e incoraggiarli a lavorare  con metodo e attenzione. Già questa sera, alle ore 17,45 presso la scuola media Leonardo da Vinci di via Varzi 13, si terrà una riunione di programmazione dell’attività, che partirà dalla verifica dei risultati ottenuti lo scorso anno.

Il progetto Spazio-studio è dedicato agli alunni di prima media che devono migliorare l’impegno verso i compiti e lo studio, sviluppando  un atteggiamento più positivo verso il lavoro scolastico, come risorsa personale e come investimento per la riuscita e la prosecuzione degli studi. Le lezioni si svolgono all’interno di uno spazio attrezzato, con la presenza costante di un docente della scuola, a coordinare il lavoro dei ragazzi e l’opera dei volontari. Ai questi ultimi è richiesta la disponibilità in uno dei tre pomeriggi nei quali si svolge l’attività. Non sono, invece, richieste competenze specifiche, se non la voglia di rendersi utile e di stare con i ragazzi, di affiancarli nel fare i compiti e studiare le lezioni, aiutandoli se ne hanno bisogno, sostenendoli nell’attenzione e nell’impegno e incoraggiandoli nelle difficoltà.

Chi fosse interessato a dare il suo contributo a questo progetto può telefonare alla scuola Leonardo da Vinci (tel. 02-93582625) chiedendo delle professoresse Colombo, De Ponti o Carolio, oppure può rivolgersi al dirigente scolastico Maria Teresa Tiana, telefonicamente al numero 02-93583110 o per mail all’indirizzo [email protected]

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.