Home Scuola

Un milione di euro in più per la scuola

09 luglio 2014 – Una buona notizia per le scuole aresine: il Comune nel biennio 2014/2015 investirà per loro oltre un milione di euro in più rispetto quanto già previsto dal Piano triennale delle opere pubbliche. I fondi sono stati reperiti internamente grazie alla possibilità che il governo ha dato ai Comuni virtuosi di sbloccare alcune risorse soggette ai vincoli del Patto di stabilità che, lo ricordiamo, nel nostro Comune ammontano a oltre 12 milioni di euro. Grazie al Piano per l’’edilizia scolastica, inserito all’interno del decreto Sblocca Italia, la nostra città avrà quindi la possibilità di investire per gli edifici scolastici una parte del proprio bilancio, fino a ieri vincolata dal Patto di stabilità, per un massimo di 1.106.808 euro. Una cifra importante che permetterà di realizzare lavori di manutenzione, ammodernamento e riqualificazione energetica delle scuole aresine. Il Comune ha ottenuto il via libera ad utilizzare i fondi vincolati per interventi in tutte e tre le categorie individuate dal Piano. Un risultato, questo, che colloca Arese tra i dieci Comuni più virtuosi sui 134 dell’intera provincia di Milano.

Nel dettaglio l’amministrazione ha programmato di investire nella categoria #scuolenuove, riservata alla costruzione di nuovi edifici scolastici o a rilevanti manutenzioni, 60 mila euro nel 2014 e ben 888.475 euro nel 2015. Per la categoria #scuolesicure, ovvero gli interventi di messa in sicurezza degli edifici, l’investimento sarà pari a 140.132 euro. A #scuolebelle, infine, e cioè agli interventi di decoro e piccola manutenzione, saranno destinati 18.200 euro. Il sindaco Michela Palestra nel commentare la notizia parte da un elogio alla struttura comunale: ““In pochissimo tempo – dice il primo cittadino – gli uffici hanno presentato un progetto importante, che ci ha permesso di cogliere subito l’’opportunità offerta dal piano del governo e di incassare questo risultato straordinario”.

Palestra hai poi specificato che queste risorse saranno prevalentemente indirizzate al plesso di via Varzi, in quanto le altre scuole stanno già beneficiando di interventi programmati: “Attualmente – conferma il sindaco – sono già in corso lavori di manutenzione sugli altri plessi scolastici e in particolare sulla scuola secondaria di primo grado di via Col di Lana; altri interventi importanti sono in fase di realizzazione e ha preso il via la progettazione del recupero del seminterrato del plesso di via dei Gelsi. Destinando queste risorse aggiuntive al plesso di via Varzi sarà garantito uno sforzo equamente ripartito su tutte le scuole della nostra città”.

Altrettanto soddisfatto di quanto ottenuto è Enrico Ioli, vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, che anticipa anche in che direzione andranno gli interventi: “Vogliamo guardare avanti  – spiega Ioli – e al centro degli interventi c’’è infatti l’’efficientamento energetico delle strutture. È una scelta che ci permette di abbracciare tanto i principi della sostenibilità ambientale, quanto quelli della sostenibilità economica: oggi illuminazione e riscaldamento dei plessi scolastici incidono per il 48 per cento delle spese energetiche del Comune”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese