Home Sport

Basket serie D: quarta vittoria di fila per Sg

30 ottobre 2015 – Quarta vittoria consecutiva per il basket Sg Sport nel campionato di serie D maschile. Gli aresini hanno battuto con un netto 72-58 ((25-11, 41-31, 57-46) Cusano Milanino, in un match virtualmente chiuso già dopo il primo quarto. Dove entrambe le squadre hanno faticato a entrare in partita, tanto che dopo due minuti di gioco nessuna delle due aveva ancora messo a segno un punto. Con la differenza che mentre Cusano ha continuato a litigare col canestro per tutti i 10 minuti, per Arese si sono invece accesi i due fratelli Binaghi, che hanno consentito a Sg di chiudere il periodo con un confortante vantaggio di 14 punti. Nel secondo quarto Arese difende a intermittenza, mentre Cusano prende coraggio grazie ad alcuni recuperi frutto dell’intensità difensiva. In ogni caso Sg tiene sempre a distanza gli avversari, il cui recupero arriva solo fino al meno 7. Arese, pur con già qualche problema di falli, riesce a gestire vantaggio e soprattutto uomini, andando al riposo lungo con dieci punti di margine e con nessun giocatore con più di due falli.

Il ritorno in campo di Arese è ancora un po’ freddo e Cusano produce il massimo sforzo arrivando a -5, prima che gli aresini ritrovino il bandolo della matassa e riallunghino. Nemmeno un passaggio a zona di Cusano frena il break che viene propiziato anche dalle triple di Gheller. Nell’ultimo periodo Sg gestisce il risultato, trovando sempre buone soluzioni da Gabriele Binaghi.

“Siamo ancora lontani – è il commento tecnico di Sg – dalla squadra che dovremmo essere. Per ora il talento dei singoli e alcuni sprazzi di buona difesa riescono a farcela spuntare. Partita giocata un po’ sotto ritmo da parte nostra, per fortuna siamo stati aiutati dalle basse percentuali di Cusano e da qualche errore difensivo da parte loro, frutto della gioventù di alcuni dei nostri avversari”.

Arese: Majerna 4, Marin Davide 8, Marin Daniele 7, Lecce 5, Carle 3, Chinosi 4, Gheller 9, Ferrario, Binaghi Gabriele 20, Binaghi Mauro 10, Gadia 2, Colombo 1

 

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese