Home Sport

CCSA a Cinisello: salamelle, non salami!

23 giugno 2011 – E’ tempo di summer basket, un periodo dedicato alla preparazione della prossima stagione, e Cinisello Balsamo è senza dubbio tra le capitali del circuito estivo meneghino. E’ con questo spirito che il CCSA mercoledì ha presentato una bella formazione futuribile, composta da un efficace mix di Under 19 e Under 21, raccolti attorno alla bandiera Gabriele Binaghi (nella foto) per quella che doveva essere una sorta di prova generale in vista di un approdo in via continuativa e con veste da protagonisti, dei suoi giovani ai campionati senior. Ma non addentriamoci in quello che succederà con esattezza nel 2011/2012 e parliamo piuttosto del match di questa Salamel League, modo nel quale gli organizzatori hanno autoironicamente battezzato il torneo, prendendo spunto dal loro chiosco che distribuisce ottimi panini. A dispetto del nome un poco casereccio, la kermesse è stata ben organizzata, con serietà e affidabilità, e il livello di gioco è stato pari a quello di un campionato di serie D.

Il CCSA ha affrontato Varedo, in un match partito subito a cento all’ora, con Arese che giocava la carta dei ritmi elevati per non subire il gioco ragionato dei senior di Varedo. Ne esce un 24 pari alla fine del primo quarto, frutto della velocità dei ragazzi di Segarizzi e Calò, ma anche dell’abilità degli avversari nel punire ogni minima distrazione difensiva dei biancoverdi, che talvolta peccano ancora d’ingenuità. Il secondo periodo prosegue sulla stessa falsariga, con Di Resta sugli scudi (18 punti il suo bottino finale) e i play aresini Lazzaroni (5) e Lollini (8) a dare continuità alla manovra, alternandosi efficacemente in regia. Bene anche Manolache (2) e Pellizzoni (2) che presidiano con autorevolezza i tabelloni. Un recupero stile “D’Antoni-Arsenio Lupin” di Beretta (11), chiude la frazione, dando un vantaggio al CCSA sul punteggio di 45-43.

Alla ripresa delle ostilità variano le difese, che fino a quel momento avevano visto una scelta univoca per quella individuale. Varedo apparecchia una zona pari che risulta parecchio indigesta per Arese. Due time-out non riescono a bloccare il corto circuito degli aresini e malgrado il buon impatto di Romei (6) il parziale di 18-9 finirà per risultare decisivo nell’economia della gara. Nell’ultimo quarto le cose sembrano andare ancora peggio e la forchetta si apre ulteriormente fino al meno 14, che però, invece di siglare la fine delle ostilità, fa suonare la riscossa del CCSA. Sulle ali di una zona press che vede Canova (4) e Malingambi molto attivi, Binaghi (24) sale in cattedra, riportando i suoi a -3 dando vita a un finale emozionante che, pur non dando ragione al team di Segarizzi e Calò, di certo non cancellava i meriti di una prestazione convincente. Con la sirena che fissava il risultato sul 84 a 79 per Varedo, i ragazzi del CCSA potevano finalmente dedicarsi alle salamelle, certi comunque di non avere fatto la figura dei salami!