Home Sport

Il GSO a valanga in trasferta!

26 settembre 2011 – Prima trasferta per il GSO che affronta la Pro Juventute sul campo di Uboldo. All’arrivo capitan Bianchi dichiara: “Siamo qui per i tre punti” sbilanciandosi in un pronostico che si rivelerà essere azzeccatissimo. In campo i rossi di Arese si schierano un 4-3-1-2, con Imparato dietro le punte Perri e Magagna, preferito a Manolio nelle scelte del mister Meloni. Pronti via e il GSO fa subito capire all’avversario che sarà un assedio. Gli ospiti si impadroniscono del centrocampo dove l’elevato tasso tecnico degli aresini garantisce un possesso palla continuativo e produttivo; in avanti la velocità e il continuo movimento delle due punte non permette alla difesa avversaria di prendere punti di riferimento. Iniziano così ad arrivare le prime occasioni e dopo venti minuti il gol. Melia recupara palla, serve Perri al centro e quest’ultimo lancia lo scatto sul laterale di Magagna: l’attaccante si trova una prateria davanti e porta palla fino all’area avversaria, per poi depositarla in rete col piattone destro.

La Pro Juventute prova a reagire ma non ha nemmeno il tempo di riorganizzarsi che al 29′ subisce il raddoppio. Altro buon disimpegno del centrocampo, e questa volta è Ferrari a premiare l’inserimento centrale di Bellasio che, complice la linea altissima della difesa di casa, si trova a tu per tu con il portiere in uscita e riesce a beffarlo con un pallonetto. Al 38′ si complica ulteriormente la partita degli uboldesi. Il numero 11 in maglia blu reclama un rigore per un presunto fallo in area di rigore e viene espulso per qualche parola di troppo all’arbitro. Le squadre vanno quindi negli spogliatoi sullo 0-2 e il GSO, con un doppio vantaggio e l’uomo in più, vede profilarsi una seconda frazione di gara in discesa. Il secondo tempo inizia come era finito il primo, ovvero con gli aresini in avanti a cercare di chiudere definitivamente la partita. E al 54′ arriva puntuale la terza rete, questa volta è Sabbadini a siglare il gol, dopo uno scambio rapido con Perri. La Pro Juventute accusa il colpo e il GSO ne approfitta per siglare il poker. E’ il 58′ quando Sabbadini ricambia il favore a Perri, mettendolo a tu per tu con il portiere con un passaggio in profondità. L’attaccante non può sbagliare e di sinistro realizza lo 0-4. In via non ufficiale la partita finisce qui, nonostante manchi ancora mezz’ora al termine. Inizia la girandola dei cambi, l’Arese esaurisce la panchina.Negli ultimi trenta minuti c’è spazio solo per l’ingenua espulsione di Musci (entrato al 72′ per Imparato) per doppia ammonizione e per il quinto gol, siglato da Manolio (subentrato a Magagna al 64′) dopo una lunga discesa sulla sinistra. La gara finisce con gli ospiti che controllano tranquillamente gli ultimi tentativi della Pro Juventute di cercare il gol della bandiera. Uno 0-5 che segna una vittoria netta, meritata e che lancia l’inseguimento del GSO alle prime in classifica.

TABELLINO
Pro Juventute – GSO Don Bosco Arese 0-5 (Magagna 20′, Bellasio 29′, Sabbadini 54′, Perri 58′, Manolio 85′)
Ammoniti GSO: Melia 30′ per gioco scorretto
Espulsi GSO: Musci 79′ per doppia ammonizione

PAGELLE
Cavalli 6, Melia 6,5 (dal 68′ Dezio 6), Bianchi 6, Giorgiutti 6,5, Bellasio 7,5, Trombini 6,5, Ferrari 6,5 (dal 68′ Buschini 6), Sabbadini 7, Imparato 6,5 (dal 72′ Musci s.v.), Perri 7,5 (dal 64′ Pisano 6), Magagna 7 (dal 64′ Manolio 6,5)

Servizio di Paolo Giudici