Home Sport

Inattesa sconfitta per la Freestation

24 aprile 2012 – Una Freestation NBA poco concentrata è stata sconfitta a Casorate. Determinante è stato quanto successo nel primo tempo, dove gli aresini in 17’ di gioco hanno regalato ben 20 palle perse agli avversari (26 quelle alla fine dei 40’), da 10 delle quali sono arrivate facili conclusioni in contropiede per la Casoratese. A nulla è poi valsa la rimonta del secondo tempo, con Arese che ha comunque avuto nelle mani di De Piccoli la palla del sorpasso a pochi secondi dalla fine della partita. Top scorer della Freestation NBA è stato Daniele Amadio con 22 punti, tutti nel secondo tempo e 16 nel solo ultimo quarto: per lui un 4/4 ai tiri liberi, 3/5 da 2, 4/6 da 3 e 5 rimbalzi. In doppia cifra anche Dario Borroni con 14 punti (2/2 TL, 6/13 da 2, 0/3 da 3, 12 rimbalzi, 3 assist e 3 palle recuperate), Mauro Matalone con 12 e Federico De Lucia con 11 (in 16’, 3/4 TL, 4/5 da 2 e 7 rimbalzi).

L’inizio del primo quarto vede la Casoratese scappare subito avanti sul 15-8 ma la squadra di coach Gargantini riesce a recuperare il distacco e chiude la prima frazione dietro di un solo punto sul 17-16. Nella prima metà del secondo quarto le due squadre sono sempre vicine nel punteggio e al 5’ il risultato è di 27-24. Complici gli errori della Freestation, nella seconda metà del quarto la Casoratese piazza però un parziale di 15-4 che la porta a concludere la frazione avanti di 14 sul 42-28. Nel terzo quarto la Freestation non offre una grossa reazione e il distacco si mantiene più o meno invariato per tutti i 10 minuti, con il periodo che si chiude sul 62-52. All’inizio dell’ultimo quarto la Casoratese piazza un altro break (8-2 nei primi 2’). La partita sembra finita ma quando Arese si trova sotto di 18 con 8’ da giocare, decide finalmente di entrare in campo anche con la testa e, complice un Amadio ancora una volta in stato di grazia, riesce a recuperare quasi tutto il distacco portandosi a 2 soli punti dai rivali quando mancano ancora 2’ alla sirena, e addirittura con la palla del potenziale sorpasso a 24” dalla fine della partita. De Piccoli sbaglia però il tiro da 3 e la partita si chiude di fatto qui.

“Una brutta sconfitta – commenta coach Gargantini – perché abbiamo perso nettamente sul piano del gioco. La squadra quando si è trovata sotto ha avuto una buona reazione ma, a prescindere da questo, non abbiamo giocato bene. Non voglio sentire discorsi in merito al fatto che arrivando secondi probabilmente non incontreremmo Cassano Magnago che in stagione ci ha sconfitti nettamente due volte. Noi puntiamo al primo posto e se Cassano arrivasse quarta meglio ancora perché la squadra ha una gran voglia di prendersi la sua rivincita. Lo dico chiaro e forte, l’incrocio con Cassano sarebbe il benvenuto perché li affronteremmo molto volentieri”. Decisamente contrariato per l’approccio alla partita della sua squadra anche il general manager Silvio Saini che dice: “E’ stata una partita strana, siamo partiti senza la giusta concentrazione e in 17’ abbiamo perso 20 palle, su 10 delle quali abbiamo regalato alla Casoratese dei facili contropiede. La squadra è stata schizofrenica, assolutamente inguardabile nel primo tempo ma capace di rientrare in partita nel secondo dove, non ci fosse stata qualche decisione arbitrale un po’ discutibile, avremmo anche potuto vincere. Alla fine però è stato giusto così perché a meritare la vittoria nell’arco dell’intera partita è stata sicuramente la Casoratese. Non sono soddisfatto e la squadra non mi è assolutamente piaciuta. Non c’è stata la capacità di interpretare bene una gara importante in trasferta, e questo quando siamo ormai quasi ai playoff. Tra l’altro non è la prima volta che ci succede e la cosa, a questo punto della stagione, mi lascia alquanto perplesso. Dovremmo lavorare in fretta per colmare questo limite perché ormai siamo alla fine di un campionato che dobbiamo chiudere con la promozione in serie C1”.

TABELLINI
Risultato finale: Casoratese – Freestation NBA  83-77 (17-16, 25-12, 22-24 e 19-25 i parziali dei quarti)
Freestation NBA: Emanuele Monti n.e., Dario Borroni 14, Andrea Razzaboni 9, Daniele Amadio 22, Gualtiero Sabatini, Mauro Matalone 12, Federico Eleni, Federico Ponchiroli 3, Federico De Lucia 11, Ezio De Piccoli 6