Home Sport

La doppietta di Magagna rilancia il GSO

17 ottobre 2011 – Nella quinta giornata del campionato di terza categoria il GSO è chiamato a riscattare, contro la Speranza Primule di Garbagnate, la brutta sconfitta della giornata precedente contro la Amor Sportiva: servono i tre punti per il morale e per rimanere agganciati al gruppo di testa della classifica. Mister Meloni sceglie di far riposare cinque undicesimi della formazione dell’ultima domenica e schiera in attacco l’inedito duo Pisano – Chinosi, mentre dietro al trequartista Imparato c’è il trio di centrocampo tutto nuovo formato da Musci, Lai e Buschini. Il GSO parte aggressivo e al 4’ trova la prima occasione: Bellasio viene servito da Lai sulla fascia destra, il terzino prova il cross ma colpisce male e disegna così una parabola insidiosissima che si schianta contro il palo a portiere ormai battuto. Al 12’ è invece Pisano a smarcarsi su un passaggio in profondità e a insaccare con un pregevole pallonetto, ma l’arbitro annulla tutto fischiando un fuorigioco dubbio all’attaccante aresino. Passano pochi minuti e anche Imparato ci prova calciando da dentro l’area di rigore ma il suo tiro viene fortunosamente rimpallato da un difensore.

Il GSO crea occasioni senza concretizzarle e così la Speranza Primule prende coraggio e inizia a farsi vedere dalle parti di Cavalli. Al 17’ sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto velocemente dalla formazione garbagnatese, Limone prova il tiro dalla distanza e la palla esce non di molto sopra la traversa. Il GSO continua a fare la partita, seppur il centrocampo dei padroni di casa entri in affanno in fase di non possesso – visto anche il ritmo e la mobilità degli ospiti che hanno dalla loro la freschezza di una rosa di atleti molto giovani (età media 20 anni). Bellasio ci prova ancora con un incursione in area avversaria e da ottima posizione svirgola malamente il tiro; così, per la vecchia legge che vuole corrispondere a un gol sbagliato un gol subìto, arriva la beffa: è il 27’ quando il neo entrato Silvano scatta da posizione di sospetto fuorigioco sorprendendo la linea difensiva dei padroni di casa e involandosi verso la porta di Cavalli, dove deposita facilmente il pallone dello 0-1. Il GSO non ci sta, reagisce rabbiosamente allo svantaggio e in pochi minuti riesce a ripristinare la parità. Al 33’ Imparato fa tutto da solo: raccoglie un passaggio, salta due uomini e lascia partire un tiro incrociato di sinistro che si infila in rete nell’angolino basso, ed è 1-1. L’ultima occasione del primo tempo è per la Speranza Primule: ancora Silvano dalla sinistra fa partire un diagonale che attraversa tutto lo specchio della porta; Montesano arriva velocissimo dalle retrovie e si allunga per tentare la deviazione vincente ma non trova il pallone e impatta contro il palo, per fortuna senza riportare conseguenze.

Nella ripresa l’Arese cambia tutto, nei primi 10’ entrano in successione Perri, Magagna, Sabbadini e Trombini per rinfrescare i reparti di attacco e centrocampo. I cambi portano nuove energie ma la partita ristagna in mezzo al campo e le occasioni da gol latitano. Il GSO è impreciso nei passaggi e troppo precipitoso nel cercare la verticalizzazione mentre la Speranza Primule non trova spazi nell’egregia difesa di casa. Quando la partita sembra ormai indirizzata verso un pareggio arriva però il cambio di ritmo degli aresini, che mettono in campo tutta la loro voglia di vincere. Al 73’ Trombini fa suonare il campanello d’allarme nella difesa ospite scendendo sulla sinistra e servendo un cross sul piede di Bellasio, che però non trova la porta. La Speranza Primule non adotta contromisure e lascia così esposto il lato destro della propria retroguardia agli affondi dei padroni di casa, ed è proprio su quella zona di campo che il GSO costruisce la  vittoria: all’82’ Imparato viene servito in profondità sulla sinistra, controlla in corsa, entra in area e sull’uscita del portiere serve l’assist a Magagna; il bomber aresino non sbaglia e d’esterno infila il gol del vantaggio. Passano due minuti e Perri guadagna un calcio piazzato da ottima posizione dopo l’ennesima discesa sulla fascia sinistra. Lo stesso Perri si incarica della battuta e pennella un cross in area di rigore dove Magagna salta altissimo e mette la palla in rete con uno strepitoso colpo di testa. All’84’ è 3-1 per i padroni di casa, e questo sarà il risultato finale. Negli ultimi minuti si assiste solo all’espulsione di Silvano per somma di ammonizioni e a nulla più. Tre punti che fanno bene allo spogliatoio e che proiettano il GSO al quinto posto in classifica.      

TABELLINO
GSO Don Bosco Arese – Speranza Primule 3-1 (27’ Silvano (S.P.), 33’ Imparato, 82’ e 84’ Magagna)
Ammoniti:  78’ Lai per proteste
Espulsi: 89’ Silvano (S.P.) per somma di ammonizioni

PAGELLE
Cavalli 6, Melia 6,5, Bianchi 6,5, Giorgiutti M. 7, Bellasio 5,5, Buschini 5,5 (dal 52’ Sabbadini 6), Lai 6,5 (dal 83’ Ferrari s.v.), Musci 6 (dal 55’ Trombini 6,5), Imparato 7,5, Pisano 6 (dal 50’ Perri 6,5), Chinosi 5,5 (dal 50’ Magagna 7,5)

CLASSIFICA – Terza Categoria, Comitato di Legnano, Girone B
1 – AMOR SPORTIVA 15
2 – SERENISSIMA CALCIO 13
3 – SALUS 13
4 – GARBAGNATE CALCIO 13
5 – DON BOSCO GSO ARESE 9
6 – GERENZANESE 8
7 – ORATORIO SAN FRANCESCO 6
8 – C.M. 2004 6
9 – ORATORIO LAINATE RAGAZZI 5
10 – GORLA MINORE 4
11 – SPERANZA PRIMULE 2
12 – MATTEOTTI SARONNO 1
13 – VICTOR 1
14 – PRO JUVENTUTE 0