Home Sport

La NBA batte Cerro e in classifica vola a +4

27 marzo 2012 – E’ stato un fine settimana molto positivo quello della capolista Freestation NBA di Arese che, dopo avere vinto nettamente per 94-68 con la Pallacanestro Cerro Maggiore, ha ricevuto anche la gradita sorpresa della sconfitta interna subita da Cassano Magnago per mano di Valceresio Arcisate. In virtù di questi risultati, gli aresini hanno quindi riportato a quattro lunghezze il loro vantaggio sulle più immediate inseguitrici che sono Cassano e Nerviano, quando ormai mancano solo cinque giornate al termine della regular season. Contro Cerro la Freestation ha disputato un’ottima prestazione a livello di squadra, con quattro giocatori che sono finiti in doppia cifra. Top scorer è stato Mauro Matalone (nella foto) con 22 punti (1/1 TL, 9/15 da 2, 1/5 da 3 e 7 rimbalzi), seguito da Andrea Razzaboni con 16 (1/2 TL, 6/10 da 2, 1/3 da 3 e 5 rimbalzi), Daniele Amadio con 15 (2/3 TL, 5/6 da 2, 1/3 da 3 e 7 palle recuperate) ed Ezio De Piccoli con 13 (2/3 TL, 4/7 da 2, 1/2 da 3 in 21’ giocati). Ottimo anche il contributo di Dario Borroni che ai 9 punti ha aggiunto 8 rimbalzi e 3 assist.

La Freestation NBA, che ha giocato con Federico Eleni in regia (6 punti, 3 assist e 3 recuperate) a causa di un infortunio subito in settimana da Maffezzoli, è partita come suo solito… e cioè male! Cerro, infatti, si è portata avanti per 2-9 e a metà del primo quarto conduceva ancora per 5-11. A questo punto, però, la squadra del presidente Venturelli si è data una scossa e nei restanti 5’ del quarto ha piazzato un parziale di 19-7 che le ha permesso di chiudere la prima frazione avanti per 24-18. Il secondo quarto si apre sulla falsariga del primo, con la Freestation che non brilla nella prima metà salvo poi diventare devastante nella seconda parte del quarto, che chiude con 22 punti di vantaggio sul 53-31. Gli aresini si rilassano un po’ troppo nel terzo quarto, e questo permette a Cerro di recuperare fino al 67-57. Arese stenta in attacco ma è solida in difesa e riesce comunque a contenere il ritorno di Cerro, recuperando anche parte del vantaggio dissipato. Il quarto di chiude così sul 68-54. Nell’ultima frazione la Freestation NBA dimostra di essere in pieno controllo della partita e allunga in progressione fino a chiudere sul 94-68 finale. Nel prossimo turno gli aresini renderanno visita a Daverio che, oltre a essere in lotta per un posto nei playoff, è forse la squadra più in forma del momento e viene da una striscia di sette vittorie consecutive.

“La squadra – dice coach Giuseppe Gargantini – è conscia di avere dato una svolta alla stagione e gioca con la piena consapevolezza nei suoi mezzi. Credo che ormai ci rimangano da migliorare solo alcuni dettagli ma l’importante è che ci sia questa fiducia in noi stessi perché, visto il calendario che abbiamo, il finale di campionato sarà duro”. Rende invece merito al suo allenatore il general manager Silvio Saini: “Abbiamo giocato benissimo contro una squadra di ottimo livello. Voglio rendere pieno merito a coach Gargantini per il livello che ha raggiunto la squadra, pur con tutti i problemi che ha dovuto affrontare. Non era facile riuscire a dare questo gioco alla squadra perché, purtroppo, gli allenamenti sono sempre stati condizionati dai tanti infortuni. Bravo quindi il “Garga” che è riuscito comunque a forgiare una squadra che gioca un ottimo basket”.

TABELLINI
Risultato finale: Freestation NBA – Cerro Maggiore 94-68 (24-18, 29-13, 15-23 e 26-14 i parziali dei quarti)
Freestation NBA: Marco Maffezzoli n.e., Dario Borroni 9, Andrea Razzaboni 16, Daniele Amadio 15, Gualtiero Sabatini 2, Mauro Matalone 22, Federico Eleni 6, Federico Ponchiroli 3, Federico De Lucia 8, Ezio De Piccoli 13