Home Sport

La WBA cede con onore a Giussano

24 aprile 2012 – Sabato scorso la WBA di Arese era attesa dalla proibitiva trasferta di Giussano che la metteva di fronte alla dominatrice del girone A del campionato di serie C femminile. Le ragazze di coach Moretto si sono presentate all’appuntamento molto determinate e, malgrado il punteggio finale di 79-41 le abbia fortemente punite, per due quarti sono riuscite a giocare alla pari delle quotatissime rivali. Anche in questa partita si è quindi riproposto, come commenta Moretto, il problema della scarsa continuità all’interno della partita che tanto ha penalizzato le aresine in questa loro prima stagione in serie C. Per la WBA è andata in doppia cifra Morena Locatelli (nella foto) con 15 punti. Grande protagonista della partita è stata anche la quindicenne Arianna Antonioli, un’autentica promessa della WBA che, partita in quintetto, ha messo a segno 5 punti ma soprattutto ha giocato, al di la della sua giovane età, con grande maturità cestistica. Il primo quarto è ben giocato dalle ragazze di Arese che, pur ritrovandosi dopo 5′ sotto di una quindicina di punti, riescono a rimontare Giussano fino al meno uno. Un paio di palle perse e un piccolo sbandamento delle aresine permettono però alla squadra di casa di chiudere il parziale avanti di 7 punti sul 20-13.

Nel secondo quarto esce il lato oscuro della WBA. Palle perse a catena, facili contropiede concessi alle avversarie e passaggi incomprensibili e facilmente intercettabili sottraggono possessi in attacco. Giussano, invece, non modificato nulla nel suo atteggiamento e piazza un parziale di 22-6 che porta al 42-19 di fine primo tempo. Il trend negativo della WBA prosegue anche nel terzo quarto. La girandola di cambi, i minuti di sospensione e l’intervallo non sono bastati coach Moretto per ottenere una reazione paragonabile a quella avuta nel primo quarto. Le avversarie continuano, invece, a giocare bene e il periodo si chiude con un parziale di 18-5 che vale il provvisorio 60-24. Nell’ultimo quarto sembra tornare la WBA di inizio partita: meno palle perse, più gioco offensivo e contropiede e più determinazione. Le aresine riescono a chiudere l’ultima frazione sul 19-17 e i punti segnati da Giussano, in linea con quelli realizzati negli altri quarti, stanno a testimoniare che la squadra avversaria non ha comunque concesso nulla. Il risultato finale della partita è così di 79-41.

Ecco il commento di coach Moretto: Purtroppo abbiamo ancora una volta confermato di non avere continuità all’interno della gara. Anche le numerose palle perse su primi passaggi, un altro nostro problema storico, ci costano contropiede subiti. Troppo spesso passiamo la palla con sufficienza e senza intensità e se la cosa poteva non fare danni in un’altra categoria, in serie C ci costa spesso la partita. Per prossima gara ospiteremo Garbagnate e per molti ad Arese equivale a giocare un derby. Per me non è così, è un partita come altre contro un buon avversario, nella quale le mie ragazze potrebbero fare molto bene dipende solo da loro! Lo hanno dimostrato contro la prima della classe, quando hanno giocato hanno fatto bene. Io sono positivo e continuo a crederci.

Tabellini
Giussano – WBA Arese: 79-41 (20-13, 22-6, 18-5 e 19-17 i parziali dei quarti)
WBA: Morena Locatelli 15; Letizia Tavolo 7; Arianna Antonioli 5; Francesca Conconi 4; Sandra Anzisi e Valeria Tovagliari 3; Jennifer Porro, e Martina Palamara 2