Home Sport

Poker NBA che però perde De Piccoli

17 ottobre 2011 – La Freestation NBA firma il poker e sconfigge nettamente Magenta per 98-62 in una partita che non è mai sembrata in discussione tale era il divario tecnico tra le due squadre. Con questa vittoria Arese mantiene la testa della classifica del girone C di serie C2 a punteggio pieno, in compagnia di Nerviano. Gli aresini hanno messo in mostra una difesa molto solida, contro la quale Magenta ha avuto grosse difficoltà a trovare la via del canestro. Buona anche la fase offensiva, soprattutto nel secondo tempo, anche se la Freestation NBA deve ancora trovare la migliore fluidità in attacco dove i meccanismi devono ancora essere assimilati completamente. E questo succederà solo giocando. Per Arese sono ben sei i giocatori andati in doppia cifra con Amadio top scorer con 19 punti. La festa aresina è stata però turbata dall’infortunio a Ezio De Piccoli, giunto a 20” dal termine della partita a causa di uno scontro fortuito con un avversario a rimbalzo.

Per De Piccoli si parla di frattura scomposta del setto nasale e non viene esclusa l’eventualità che si renda necessario un intervento chirurgico per ridurla. Un episodio veramente sfortunato perché verificatosi a match di fatto concluso e con De Piccoli, che da qualche minuto aveva concluso la sua partita, che era rientrato in campo solo a causa del quinto fallo di De Lucia. La probabile assenza di De Piccoli per le prossime gare apre per Arese un’emergenza nel comparto lunghi perché la sua assenza si aggiunge a quella di Guerrato che ha lasciato Arese e si è trasferito all’estero settimana scorsa. Soddisfatto coach Gargantini che però è anche preoccupato per la perdita di De Piccoli: “Sul campo è emerso il divario tecnico esistente tra le due squadre. La squadra non mi è piaciuta molto nel primo tempo, dove ha trovato difficoltà nella fase offensiva, anche grazie all’aggressività che Magenta è riuscita a mettere in campo. Nel secondo tempo siamo invece riusciti a essere più efficienti in attacco e alla fine abbiamo vinto nettamente. La squadra comunque continua a crescere e evidenzia miglioramenti in tutte le fasi del gioco. Sono molto rammaricato per l’infortunio a De Piccoli, arrivato praticamente a partita finita. L’incidente ci potrebbe creare anche qualche problema nel comparto lunghi perché se Ezio dovesse fermarsi per la prossima partita, saremmo sotto organico di due giocatori”. Ecco la cronaca della partita:

Primo quarto: La Freestation NBA parte forte in difesa con due stoppate consecutive ma le squadre stentano in attacco. Dopo tre minuti il punteggio è ancora 2-3 con Magenta che ha segnato solo su tiro libero. Dopo una bomba da tre realizzata da Magenta, coach Gargantini chiama il time out a 6’33” dalla fine del quarto. Le squadre ritrovano un po’ di efficienza offensiva e si arriva alla fine del periodo in sostanziale parità sul 19-17.

Secondo quarto: La mini sosta di due minuti sembra fare bene alla Freestation NBA che attacca il canestro con maggior decisione e in due minuti mette a segno un parziale di 9-0. Va subito a segno De Piccoli e poi è Razzaboni show. L’ala aresina infila consecutivamente 7 punti con una bomba da tre e due canestri da due. Magenta è costretta a chiamare il time out per fermare l’inerzia della Freestation NBA. E in effetti Arese si blocca, non segnando per tre minuti. Non fa però meglio Magenta che realizza i primi punti del quarto a 5’49” dalla fine del periodo e solo dalla lunetta. A 4’ dalla fine del parziale arriva il terzo fallo di De Lucia. Il primo tempo si conclude sul 40-30 e i dieci punti di vantaggio di Arese sono il risultato dei primi due minuti del quarto dove la NBA, e soprattutto Razzaboni, hanno dato spettacolo.

Terzo quarto: Il secondo tempo si apre all’insegna di Borroni e De Lucia che segnando rispettivamente 5 e 4 punti determinano un nuovo parziale di 9-0 in quattro minuti di gioco per la Freestation NBA. Magenta chiama nuovamente time out ma questa volta Arese mantiene la concentrazione e rientra con una bomba di Amadio. I primi punti di Magenta arrivano dopo quattro minuti e mezzo di gioco ma sono ancora De Lucia con 2 punti e Amadio con 4 a scavare il solco. A quattro minuti dalla fine del quarto il parziale è di 18-5, con 15 punti segnati dalla coppia Amadio-De Lucia. Le squadre vanno quindi all’ultimo mini riposo sul punteggio di 72-43.

Quarto quarto: I primi due punti dell’ultimo parziale sono di Magenta ma poi Arese da spettacolo realizzando ancora un parziale di 9-0 fatto di tocchi veloci, contropiede e lanci a tutto campo. La partita non avrebbe più nulla da dire ma purtroppo a 20” dalla fine c’è l’incidente di De Piccoli che rovina la festa della NBA. Alla sirena il punteggio finale è di 98-62.

TABELLINI
Risultato finale: 98-62 (19-17, 21-13, 32-13 e 26-19 i parziali dei quarti)
Freestation NBA: Marco Maffezzoli 18 punti, Dario Borroni 17, Andrea Razzaboni 12, Daniele Amadio 19, Mario Castelli 2, Federico Eleni 2, Federico De Lucia 16, Ezio De Piccoli 12