Home Sport

Prosegue collaborazione tra Gso e Novara

16 aprile 2015 – Da due stagioni sportive il Gso ha intrapreso una collaborazione con Novara Calcio progetto Sestante Azzurro che a consuntivo ha marcato importanti risultati. A ogni inizio stagione il responsabile Sestante Azzurro Alessandro Biscotti convoca tutte le società affiliate formulando linee guida e date per la stagione sportiva, suddivise per fascia di età dai primi calci ai pulcini agli esordienti. Al progetto Sestante Azzurro, al quale sono associate un centinaio di squadre a livello nazionale, si configura su diverse aree di intervento. La prima di queste è rivolta agli atleti dei tornei Winter Trophy in inverno, nei tornei primaverili e nei college estivi. In questi tornei più che uno spirito di competizione si avverte un clima di sano dualismo sportivo nel pieno rispetto delle regole e degli avversari, con l’ obiettivo della più larga partecipazione con obiettivi socio-relazionali.

La seconda area di intervento è rivolta agli allenatori per i quali sono approntati dossier di carattere tecnico e comportamentale, sono organizzati corsi con tecnici di livello nazionale nel centro di Novarello e corsi tecnici a Km zero presso i campi oratoriani dell’associazione Gso. Vengono inoltre presentate linee guida di programmazione annuale e possibilità di assistere ad allenamenti del Novara Calcio. La terza area di intervento è rivolta ai dirigenti con serate di formazione a Novarello riferite al ruolo di dirigente accompagnatore, con approfondimenti su area pedagogica e medica.

In questo contesto si è inserito l’evento che si è svolto lo scorso fine settimana, con il gruppo calcio big small anno 2007 del Gso che ha partecipato a un torneo, sempre a Novarello, dove ha ben figurato. Il gruppo è stato diviso in due squadre seguite dai tecnici Emanuele Pontello e Mattia Mantica e coordinati dalla dirigente Giuliana Barbera. I risultati sportivi nei vari match sono stati confortanti con più vittorie che sconfitte, e i ragazzi si sono inorgogliti per aver giocato alla pari con formazioni di altre regioni.

© riproduzione riservata

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese