Home Sport

Un altro tonfo esterno per il Gso

09 dicembre 2011 – Penultima giornata del girone di andata del campionato di terza categoria. Il GSO è chiamato all’ennesima trasferta (la terza consecutiva) contro la corazzata Salus Gerenzano, terza in classifica con 24 punti in 11 partite. La partita si preannuncia difficile fin dal principio: mister Meloni deve rinunciare a Cavalli, portiere di ruolo bloccato dall’influenza, ed è costretto a schierare tra i pali Manolio – che di mestiere fa l’attaccante. La formazione vede poi la solita difesa (Bianchi, Giorgiutti M., Melia) alla quale si affianca come terzino Sabbadini, alla terza apparizione in tale ruolo (che non è il suo). Centrocampo con Trombini, Ferrari, Giorgiutti O. e quindi Perri dietro le punte Pisano e Magagna. Dopo il fischio d’inizio e una breve fase di studio è subito Salus: appena 8’ sul cronometro e Tomasina, imbeccato da un cross dalla destra calcia verso la porta, Manolio può solo smorzare il tiro che si avvia lentamente verso la rete; prima (o dopo?) che la palla varchi la linea di porta arriva Bianchi che riesce a spazzare, ma per l’arbitro il pallone è già entrato e la Salus guadagna il vantaggio.

Il GSO prova subito a reagire al gol fantasma assegnato agli avversari con Perri e Pisano che ci provano a distanza di due minuti uno dall’altro, ma le loro conclusioni non trovano la porta. Nonostante le fiammate dell’Arese, sono i gerenzanesi a gestire la partita facendo un buon possesso di palla e tenendo il vantaggio territoriale. È così che al 16’ arriva il raddoppio dei padroni di casa: Lo Bianco (migliore in campo) fa tutto da solo saltando due uomini e lasciando partire un diagonale rasoterra che si infila in rete vicino al palo. Gli aresini vanno in netta difficoltà dopo il raddoppio; non riescono più a uscire dalla propria metà campo a causa delle imprecisioni nei passaggi e dell’assenza di spinta sulle fasce laterali, dove la Salus domina. Meloni decide di cambiare modulo da subito: fuori Magagna e dentro Rosai come terzino, con Sabbadini che avanza a centrocampo. Si passa quindi ad un più classico 4-4-2 e il GSO comincia così a soffrire di meno sulle fasce, riesce a costruire meglio la manovra e a bilanciare il conto delle occasioni da gol: al tiro di Pini salvato sulla linea da Rosai, risponde Giorgiutti O. che costringe Nobile alla grande parata su tiro ravvicinato. Il primo tempo si chiude quindi sul 2-0, con la Salus sicuramente più incisiva, ma un GSO in crescita.

La ripresa comincia su ritmi bassi, con le due squadre che si contendono il possesso a centrocampo in una situazione di sostanziale equilibrio, anche se è la Salus a sembrare più pericolosa grazie alla grande abilità dei suoi avanti. Grazie ad un acuto di Lo Bianco arriva anche il gol che fa partire i titoli di coda del match: al 70’ viene concessa una punizione dal limite dell’area, il numero dieci di casa si incarica della battuta e fa partire un destro a giro che beffa Manolio infilandosi sotto la traversa. 3-0 e partita finita. Negli ultimi 20’ c’è spazio per il poker della Salus che buca per la quarta volta la porta dell’Arese finalizzando al meglio un veloce contropiede. Nel finale viene espulso Melia per somma di ammonizioni ed infine, nel recupero, si assiste agli errori di Limongelli e Buschini, che sprecano la palla del gol della bandiera calciando male da buona posizione. Finisce 4-0, risultato che non concede spazio ad alibi per il GSO ma che risulta un po’ generoso per quel che s’è visto in campo. La Salus è sicuramente una squadra maggiormente organizzata e con un tasso tecnico elevato (soprattutto nel reparto offensivo). Agli aresini non rimane che accettare la sconfitta (la sesta su sette gare in trasferta) e rimboccarsi le maniche per far valere la propria forza tra le mura di casa nella prossima gara contro il CM 2004.

TABELLINO
Salus – GSO Don Bosco Arese 4-0 (p.t. 2-0)
Marcatori: 8’ Tomasina, 16’,70’ e 79’ Lo Bianco
Ammoniti: 19’ Perri (GSO), 74’ Bianchi (GSO), 75’ Sabbadini (GSO)
Espulsi: 87’ Melia (GSO) per doppia ammonizione
Recuperi: 0’+1’

PAGELLE
Salus: Nobile 7 (dal 85’ Rumoldi s.v.), Cortellezzi 6, Rizzetto 6,5, Piuri 6,5 (dal 81’ Goessling s.v.), Clerici 6, Mantegazza 6, Noris 7,5, Bono 6 (dal 55’ Petrocca 6), Tomasina 6,5 (dal 63’ Monti 6), Lo Bianco 8, Pini 6 (dal 85’ Zecchetto s.v.)
GSO Arese: Manolio 5,5, Melia 5, Sabbadini 6, Bianchi 6, Giorgiutti M. 6, Trombini 5,5 (dal 65’ Minniti 5,5), Ferrari 5,5 (dal 59’ Limongelli 5), Giorgiutti O. 5,5, Perri 6, Pisano 5,5 (dal 55’ Buschini 5), Magagna 6 (dal 35’ Rosai 5,5)

CLASSIFICA
1 – SERENISSIMA CALCIO 30
2 – GERENZANESE 29
3 – SALUS 27
4 – GARBAGNATE CALCIO 25
5 – AMOR SPORTIVA 25
6 – GORLA MINORE 19
7 – ORATORIO LAINATE RAGAZZI 17
8 – ORATORIO SAN FRANCESCO 16
9 – DON BOSCO GSO ARESE 15
10 – C.M. 2004 13
11 – SPERANZA PRIMULE 9
12 – VICTOR 8
13 – MATTEOTTI SARONNO 3
14 – PRO JUVENTUTE 1

Servizio di Paolo Giudici