Home Sport

Un’ABC agguerrita cade ad Abbiategrasso

05 aprile 2012 – La partita di chiusura della nona giornata di ritorno ha visto in campo l’ABC contro Abbiategrasso, squadra che sopravanzava gli aresini in classifica di una sola vittoria e già vincente nel match di andata per pochi punti. Arese doveva vincere per cercare un po’ di gloria e anche slancio in vista di un finale di stagione sulla carta piuttosto impegnativo. Purtroppo però, alla fine di un match molto combattuto (nel vero senso della parola) a spuntarla è stata la formazione ospite. Fin dalla palla a due è stata Abbiategrasso a tenere in mano l’inerzia nonché a comandare nel punteggio, raggiungendo anche il massimo vantaggio sul +13 (13-26) in chiusura di un primo quarto in cui si è vista un’ABC spenta: ferma sulle gambe in difesa e, come al solito, poco incline ad attaccare il ferro con il penetra-e-scarica in attacco. Nel secondo quarto Arese è riuscita però a recuperare parzialmente lo svantaggio grazie ad una migliore intensità difensiva, nonostante i soliti problemi di falli causati da contatti davvero poco maliziosi. Il risultato del 20′ vedeva ancora in vantaggio per 37-45 gli ospiti nonostante i ripetuti tentativi di riavvicinamento dei Jokers.

Anche nel secondo tempo Arese ha provato a riavvicinarsi a più riprese ma non è mai riuscita realmente a cambiare l’inerzia del match: in almeno tre occasioni è arrivata a giocare il pallone di un possibile pareggio/sorpasso fallendo ogni volta. Nel terzo periodo la musica non è cambiata: Abbiategrasso è stata abile a tenere le distanze rispondendo colpo su colpo agli aresini e limitando il passivo nel parziale (19-17). Ciononostante la partita ha visto Arese riavvicinarsi parecchio agli ospiti fino a 2′ dal termine, quando i Jokers hanno fallito l’aggancio sul -2 (77-79) e poi sono stati puniti con un paio di giri in lunetta e da una tripla che ha sancito il risultato finale. La foga, il nervosismo, e l’adrenalina, alimentati da una buona dose di fischi non-equi – adoperando un termine in auge – e platealmente sfavorevoli ai locali hanno sicuramente inciso molto: due espulsioni, una diretta ed una come conseguenza di due falli antisportivi, tre falli tecnici, un terzo antisportivo, sono argomenti sufficienti per spiegare il -5 finale. Confidiamo che i ragazzi ripartano facendo tesoro degli errori commessi, ma anche da due necessarie osservazioni: nonostante la legittima contestazione del metodo arbitrale (eclatante il computo finale dei falli fischiati: 36-15!!) l’ABC avrebbe portato probabilmente a casa i due punti se avesse mantenuto i nervi un po’ più saldi; i locali hanno “vinto” tre parziali su quattro per un +8 di parziale: dal punto di vista statistico, ignorando le “terze parti” in campo, a decidere l’incontro ha influito molto l’approccio del primo parziale

TABELLINO
ABC – Abbiategrasso 79 – 84 (13-26, 24-19, 19-17, 23-22)
ABC:  Lazzaroni S. 15, Viggiano 4, Prati 16, Binaghi 24, Cogliati 7, Marroncelli 4, Rodella 5, Pelizzoni 2, Monti 2, Valcarenghi.
Abbiategrasso:  Zanellati 13, Werlich 10, Fant L. 9, Fant S., Puggina 18, Kola Olsen, Fini 5, Ferretti 6, Rolandi 20.