Home Sport

WBA strapazzata in casa da Bagnolo

05 aprile 2012 – Indubbiamente un’avversaria difficile con cui confrontarsi quella affrontata dalla WBA di Arese nella scorsa partita in casa. Bagnolo, infatti, che è nel gruppo di testa del girone A del campionato di serie C, si è dimostrata ancora una volta una squadra abile e aggressiva. Già dal primo quarto il fisico possente delle bresciane si fa sentire e, nonostante nell’attacco aresino la palla giri abbastanza fluentemente, gli errori al tiro e le difficoltà nel bucare la difesa compromettono pesantemente l’esito del primo quarto che si chiude con un parziale di 3 a 14. Il secondo periodo inizia con un lieve miglioramento dell’andamento della partita per le aresine, che pur non riuscendo ad alzare di molto il punteggio sul tabellone, resistono e ruotano meglio in difesa concedendo meno tiri da sotto alle avversarie. Bagnolo incrementa però il suo vantaggio e le squadre terminano il primo tempo sul punteggio di 11-28.

L’intervallo lascia tempo alla squadra per riflettere sulle sue prestazioni non proprio soddisfacenti e per ragionare sui motivi per cui il meccanismo d’attacco si inceppi e venga costantemente messo a prova dalla zona avversaria. Al rientro in campo le cose non sembrano però migliorare: Bagnolo utilizza un gioco d’attacco difficile da contrastare, fa girare bene la palla servendo di frequente i post alti che prendono bene posizione e smistano efficacemente il pallone a guardie e ali. Il terzo quarto si chiude così 21 a 41. Sembra che la WBA anche negli ultimi dieci minuti, tranne alcuni sporadici momenti, continui a subire e venga sballottata da un canestro all’altro come la pallina di un flipper. La partita finisce così 27 a 77 per Bagnolo.

Ecco il commento di coach Moretto: Di lavoro da fare ce ne sarebbe molto e davanti a noi abbiamo ancora più di un mese di campionato che potrebbe essere utilizzato per impegnarci nel raggiungimento di alcuni obiettivi. Credo che in questo caso, il classico detto “la speranza è l’ultima a morire” debba essere rimosso totalmente dalle menti di ogni giocatrice: solo la reale volontà di ogni componente della squadra di fare azioni concrete e sforzi veri, potrà cambiare le cose. Limitarsi a stare immobili, guardando e sperando, invece, non porterà a nulla di buono. La prossima partita la giocheremo contro Giussano: prima in classifica, punteggio pieno e con due piedi in serie B. Che altro c’è da dire? Noi non abbiamo nulla da perdere ma, come detto, bisognerebbe fare azioni concrete e sforzi veri.

Tabellini
WBA Arese – Bagnolo: 27-77 (3-14, 8-14, 10-13 e 6-36 i parziali dei quarti)
WBA: Morena Locatelli 9; Martina Palamara 7; Letizia Tavolo 3; Stephanie Contu, Arianna Antonioli, Sandra Anzisi e Giulia Paleari 2