Home Sport

WBA, una sconfitta a testa alta nel derby

25 gennaio 2012 – Lo scorso sabato il calendario del campionato di serie C femminile riservava alla WBA di Arese il derby con l’Osl Garbagnate. Una partita dalla quale coach Moretto si aspettava una conferma ai progressi evidenziati dalla sua squadra nel match della settimana precedente con Giussano. E, anche se non è arrivato il tanto atteso risultato positivo, la Wba ha dimostrato ancora una volta di essere a un passo dalla piena maturità, impegnando seriamente l’Osl prima di cedere nell’ultimo quarto di gioco, che ha fissato il risultato su un forse troppo punitivo 57-37. Rimane il fatto che la WBA per tre quarti di partita è rimasta in scia a Garbagnate e che il divario si è dilatato quando le aresine, mettendo in mostra una grande energia, hanno attuato un pressing intensissimo nell’ultima frazione di gioco per tentare il recupero.

Il problema della WBA oggi più che tecnico è probabilmente mentale, con le giocatrici che a volte si lasciano andare ad azioni personali invece che privilegiare il gioco di squadra. In queste condizioni, se non tutto gira bene, la squadra finisce per cedere di schianto subendo passivi che vanno ben oltre i suoi demeriti. Un altro aspetto del quale la WBA deve tenere conto è che, classifica alla mano, le avversarie, a differenza delle aresine, scendono sempre in campo rilassate, cosa questa che permette loro di andare al tiro senza eccessiva pressione psicologica. Garbagnate, ad esempio, nel primo quarto ha segnato praticamente solo da tre punti. Nell’ambiente aresino non si fanno comunque drammi per la sconfitta, certi che, continuando su questa strada, i risultati non potranno tardare ad arrivare.

Coach Robert Moretto, nonostante la sconfitta, è soddisfatto della prestazione della sua squadra: “All’inizio dell’ultimo quarto eravamo sotto di 9 punti e abbiamo provato a pressare per recuperare palloni e per cercare di avvicinarci per provare a vincere la partita. Non è andata bene ma non è il punteggio dell’ultimo quarto che conta, quanto piuttosto il fatto che abbiamo giocato punto a punto per tre quarti e, volendo, avremmo potuto perdere con uno scarto inferiore. Abbiamo però preferito rischiare per provare a vincere. Non è andata bene, peccato, e comunque complimenti a tutte le ragazze e a Garbagnate. Nel prossimo turno affronteremo  Bresso, e non posso negare di essere preoccupato perché è la squadra che nell’ultimo turno ha vinto di 29 punti con Idea Sport. Noi, come al solito, giocheremo dando il massimo e prima o poi porteremo a casa il risultato. Anche se sulla carta sembra proibitiva, chissà che non sia proprio con Bresso visto che ogni partita fa storia a se”.

Tabellini
Osl Garbagnate – WBA Arese 57-37 (parziale dei quarti: 11-9, 17-12, 6-4, 23-12)
WBA: Letizia Tavolo 5 punti, Francesca Conconi 7, Sandra Anzisi 2, Martina Palamara 2, Morena Locatelli 4, Marika Galli 2, Jennifer Porro 7, Giulia Paleari 8