Home Cronaca

Anche gli alpini di Arese per Luca

23 novembre 2011 – “Una casa per Luca”, probabilmente ne avrete sentito già parlare e magari avrete anche visto lo spot in televisione. Si tratta di un’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Alpini (Ana) e finalizzata alla raccolta di fondi per la costruzione di una casa tecnologicamente avanzata per Luca Barisonzi, l’alpino dell’8° reggimento ferito in un attentato lo scorso 18 gennaio a Bala Murghab (Afghanistan), nel quale ha riportato una lesione alla spina dorsale. I lavori per la costruzione della casa sono iniziati lo scorso 11 novembre, grazie ai fondi già raccolti da una trentina di sezioni dell’Ana ma la sottoscrizione continua. E vi partecipa anche l’attivissima sezione Peppino Prisco di Arese, che per il prossimo martedì 29 novembre alle ore 20,00 ha organizzato una cena, pardon un rancio, aperto a tutti presso la Limonaia di Villa La Valera, messa a disposizione dal proprietario Federico Massa Saluzzo, anch’egli iscritto al gruppo aresino. Nel corso della serata gli alpini venderanno le Gubane, i tipici dolci natalizi delle valli del Natisone (Udine), e il ricavato della vendita, unito alle offerte libere che verranno raccolte e a una quota del ricavato della serata, verrà destinato al progetto di “Una casa per Luca”.

Gli alpini ad Arese, riuniti nel Gruppo Peppino Prisco, sono un’ottantina e oltre alla classica vita associazionistica con la partecipazione ai vari raduni che praticamente ogni fine settimana si svolgono in giro per l’Italia, hanno anche un ruolo operativo. Nel nostro Comune, infatti, sono proprio loro che svolgono le funzioni di Protezione Civile, con un deposito di mezzi e materiali presso la loro sede e uno, per i mezzi più grandi, a Cesano Maderno. Ed è proprio a Cesano che, a turno, i gruppi milanesi prestano servizio nel fine settimana per provvedere alla manutenzione dei mezzi che, ovviamente, devono sempre essere in perfetta efficienza. Per gli alpini del Gruppo Peppino Prisco non c’è un attimo di sosta, e ve ne renderete facilmente conto se vi capiterà di assistere a una loro riunione. Tra raduni, manifestazioni, impegno sociale e altre attività che normalmente svolgono anche sul territorio comunale (un bell’esempio è stato la piantumazione di pini nani al Parco degli Alpini) l’attività dei soci è decisamente frenetica. Gli alpini di Arese si riuniscono ogni martedì sera presso la loro sede di via Roma 6 e per partecipare alla vita associativa non bisogna aver necessariamente fatto parte del corpo perché è prevista anche la figura di “amico degli alpini”. A oggi gli amici degli alpini sono una ventina, tra i quali c’è anche una donna. Per maggiori informazioni sul Gruppo Peppino Prisco e per prenotare la cena si può contattare Franco ai numeri 02-93583118 e 338-2091320 o per posta elettronica agli indirizzi [email protected] e [email protected]