Home Cronaca

Deliberati gli interventi in Csda e parchi

13 marzo 2013 – Il commissario prefettizio Anna Pavone ha firmato la delibera di approvazione del progetto relativo agli interventi di manutenzione all’interno del Centro Sportivo Davide Ancilotto. Di fatto questi lavori, che comporteranno una spesa stimata in circa 2,3 milioni di euro, rappresentano il primo degli interventi che verranno realizzati nell’ambito di quanto definito nel Piano Attuativo dell’Accordo di Programma, che prevede una serie di lavori e opere a carico di Tea, la società che opererà all’interno dell’area ex Alfa Romeo. L’adeguamento degli impianti e la rimessa in opera del Centro Sportivo erano stati definiti dal comissario prefettizio come gli interventi più urgenti da realizzare, in quanto l’intenzione dell’amministrazione è quella di terminare i lavori in tempi sufficientemente rapidi per potere procedere all’affidamento della struttura e degli ambiti sportivi in tempo utile per l’inizio della nuova stagione sportiva (settembre 2013). Il quadro economico del progetto presentato da Tea, sulla base delle indicazioni ricevute dagli uffici tecnici del Comune di Arese, è composto da cinque voci: lavorazione edile più piscina, lavorazione impianto elettrico, lavorazione impianto meccanico, costi sicurezza e imprevisti.

La voce lavorazione edile più piscina è quella più imponente, e con un importo di poco meno di 785 mila euro ingloba lavori importanti sulla piscina più un’altra serie di interventi minori che riguarderanno la sistemazione di tutti gli altri impianti sportivi. Circa 592 mila euro serviranno, invece, per la sistemazione dell’impianto elettrico, mentre 708 mila euro circa saranno utilizzati per quelli che vengono definiti gli impianti meccanici. In questa voce rientrano, tra le altre cose, le canalizzazioni dell’acqua nei vari ambiti, i pannelli solari che verranno messi su palazzetto e palestra, gli adeguamenti di legge dei vari impianti e i carichi termici.

Anche se queste strutture non rientrano in quelle considerate nell’Accordo di Programma, l’amministrazione ha reso noto che, come ci aveva anticipato qualche settimana fa il commissario Pavone, sono stati reperiti circa 30 mila euro per i primi interventi di sistemazione dei parchi gioco, con i lavori che sono già stati affidati in appalto. Gli impegni di spesa sono due e riguarderanno l’acquisto di nuove attrezzature, per un importo di 18 mila euro, e la manutenzione straordinaria dei parchi gioco, per la quale verranno spesi 12.382 euro.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese