Home Cronaca

Il Tar discuterà ricorso AF il 3 aprile

28 marzo 2013 – Il ricorso presentato da Aresefuturo contro l’approvazione dell’Accordo di Programma per l’area ex Alfa (leggi qui) verrà discusso dal Tribunale Amministrativo Regionale il prossimo mercoledì 3 aprile. In realtà i giudici del Tar per il momento si esprimeranno esclusivamente sulla richiesta di sospensione cautelare dell’atto, presentata da Aresefuturo contestualmente al ricorso. In sostanza l’associazione, con il ricorso, aveva anche chiesto il blocco degli effetti dell’Adp, in attesa di una decisione del tribunale in merito alla sua legittimità. In sede di esame della cosiddetta Sospensiva il Tar, in via teorica, potrebbe però anche ricorrere a una contestuale decisione in forma semplificata sul ricorso stesso, nel caso vi ravvisasse manifesta fondatezza o infondatezza, irricevibilità, inammissibilità e improcedibilità. La condizione per cui questo si realizzi è che, però, tutte le parti in causa si siano già costituite in giudizio e, a oggi, non sembrerebbe essere così, perché dei resistenti al ricorso si sarebbero al momento costituiti solo il Comune di Arese e Regione Lombardia.

Oltre a quello di Aresefuturo, basato principalmente sull’operato del commissario prefettizio, al Tar giacciono altri tre ricorsi, per nessuno dei quali è stata però presentata richiesta di sospensiva e che quindi seguiranno i normali tempi del Tribunale Amministrativo. I ricorsi in questione sono quelli presentati a suo tempo da Rottami Metallici Italia, Real Estate Milano e Fiat Partecipazioni.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.