Home Cronaca

Inquinamento: fermi i diesel Euro 3

30 novembre 2011 – Da oggi sono in vigore le nuove norme antismog in tutta la provincia di Milano, la cui misura più rilevante è lo stop imposto ai veicoli diesel omologati seconda la normativa Euro 3 e privi di filtro antiparticolato. Il blocco è in vigore a Milano e nel territorio dei 134 comuni della Provincia di Milano, Arese compreso. Secondo i dati diffusi con un comunicato dal Comune di Rho, nel milanese i veicoli Euro 3 diesel sono 241.129, vale a dire il 12% delle immatricolazioni. Di questi, 184.736 sono adibiti al trasporto privato e 55.447 sono adibiti al trasporto merci. Si è stimato che il blocco del traffico per questi veicoli potrebbe portare a una riduzione delle emissioni vicina al 30%.

Il blocco dei veicoli diesel Euro 3 si attua dal 30 novembre al 6 dicembre, dalle 8.30 alle 18.00. E’ stata stabilita comunque una deroga per i mezzi destinati al trasporto merci, che possono circolare dalle 10.00 alle 18.00. Oltre a questa misura sono stati anche stabiliti l’obbligo di non superare la temperatura di 19 gradi centigradi (con una tolleranza di due gradi) nel riscaldamento degli edifici pubblici, privati e industriali per un massimo di 13 ore al giorno e l’indicazione per i titolari di esercizi pubblici, negozi e centri commerciali di tenere chiuse le porte per evitare la dispersione del calore e il consumo di energia.

Restano in vigore i divieti di circolazione per gli autoveicoli a benzina Euro 0, gli autoveicoli diesel Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 non dotati di filtri antiparticolato, i ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli a due tempi Euro 1 nonché ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli Euro 0 ed Euro 1 alimentati a gasolio. Vietati anche l’uso dei caminetti a legna nel caso siano presenti altri impianti per riscaldamento, la combustione all’aperto e la climatizzazione di cantine, scale, box, garage, depositi. A questo si aggiungono l’obbligo di spegnimento dei motori degli autobus nella fase di stazionamento ai capolinea e dei motori dei veicoli merci durante le fasi di carico/scarico.

Il mancato rispetto dei divieti da parte dei veicoli di categoria inquinante prevede una sanzione che va da 155 a 624 euro.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.