Home Cronaca

Si registra un aumento molto consistente dei positivi: +33 in soli quattro giorni

19 ottobre 2020 – In questi ultimi giorni ad Arese si è registrato un aumento molto consistente dei casi. Infatti secondo i dati riportati oggi dal portale ATS e resi noti dal comune di Arese, risulta che i casi totali sono 251 (33 in più rispetto al 15 ottobre). Ricapitolando la situazione è questa: si registrano 33 nuove persone positive e 6 ricoverati. Di conseguenza le persone poste in quarantena – numero che comprende sia i casi accertati (totale 43) sia chi è stato a contatto con casi accertati e quindi sottoposto preventivamente a “isolamento precauzionale”, sono 195 (52 in più rispetto al 15 ottobre). Il numero dei guariti passa a 168 (+8) e per fortuna rimane invariato il numero dei decessi (40)

“Continuano a essere molte le segnalazioni da parte dei medici di medicina generale e dei pediatri per sintomatologie sospette connesse al Covid-19”, afferma Michela Palestra. “Anche sul nostro territorio delle classi degli istituti scolastici di diverso ordine e grado sono interessati da casi e procedono la loro attività con la didattica a distanza”.

L’amministrazione comunale ricorda che è stato rilasciato un nuovo DPCM che ha introdotto misure atte a ridurre la diffusione del contagio, e raccomanda di essere prudenti e di adottare comportamenti responsabili a tutela della nostra salute e di quella altrui: indossare le mascherine il più possibile e sempre nella maniera corretta, utilizzare le soluzioni igienizzanti, rispettare il distanziamento fisico e tutte le prescrizioni previste. Le Forze di Polizia sono tenute a far rispettare le norme per il bene delle persone.

Il Comune ricorda anche, che per ogni dubbio sulla normativa vigente per la limitazione dei contagi, la Polizia locale resta disponibile per informazioni al numero telefonico 02 93527450. I cittadini aresini in difficoltà per spesa e farmaci a causa dell’emergenza sanitaria possono invece contattare il 379 1909759, gestito direttamente dai Servizi sociali, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30. Le varie esigenze saranno sempre gestite grazie al prezioso supporto della Misericordia Arese.

© riproduzione riservata – Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese