Home Dal Comune

Il 5 per mille può andare anche al Comune

28 marzo 2013 – Anche quest’anno i contribuenti potranno destinare il cinque per mille dell’imposta sul reddito, oltre che alle associazioni, anche ai comuni nei quali risiedono. Arese non fa, ovviamente, eccezione e l’amministrazione ha reso noto che destinerà le somme che eventualmente riceverà dalle dichiarazioni dei redditi dei cittadini al miglioramento dell’informatizzazione delle scuole comunali. Gli aresini che desidereranno optare per questa scelta non avranno bisogno del codice fiscale del Comune ma dovranno semplicemente apporre la propria firma nella casella appositamente predisposta sul modulo del 5 per mille, e cioè “Sostegno delle attività sociali svolte dal comune di residenza del contribuente”.

Il Comune di Arese ricorda, infine, che il 5 per mille non è una tassa aggiuntiva ma cambia solamente la destinazione di una quota dell’Irpef che, invece che andare allo Stato, verrà percepita dal comune di residenza o dall’associazione scelta dal contribuente.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.