Home Eventi

L’Uniter raggiunge il record di 897 iscritti

26 marzo 2013 – A poche settimane dalla fine dell’anno accademico il numero degli iscritti all’Uniter ha raggiunto quota 897. Un numero record che rende merito all’Associazione e a tutti i suoi collaboratori, volontariamente prestati per il buon funzionamento delle numerose attività a favore dei soci. In quest’ultimo periodo dell’anno i soci stanno godendo della possibilità di fare viaggi e uscite culturali che si susseguono con molta frequenza, insieme alle proposte teatrali a Milano. Per quanto riguarda le conferenze di aprile, la prima del mese sarà presentata giovedì 4, sempre all’Auditorium di Arese alle ore 15, con il titolo La danza del corpo: stili e musica della danza egiziana, in cui Alba Marra racconterà la storia e gli stili della danza egiziana, che ha origine nell’antico Egitto. La presentazione sarà completata da esibizioni dal vivo accompagnate da ritmi suonati con strumenti musicali egiziani dal musicista Andrea Bertoli. La relatrice Alba Marra è una danzatrice che si dedica da quasi vent’anni allo studio e all’insegnamento della danza egiziana, organizzando anche seminari sull’ascolto musicale con musicisti dal vivo e sulla storia della danza mediorientale.

Giovedì 11 aprile Claudia Cannella parlerà di teatro con la conferenza Milano in scena: passato, presente e futuro della capitale del teatro, in cui farà una carrellata storica dalla fondazione del Piccolo Teatro alla scena off del terzo millennio, passando per il decentramento, il grande teatro privato, la rivoluzione anni settanta, il regno dell’effimero e le nuove “case” per lo spettacolo. Luci e ombre, grandezze e fragilità di una città-scena attraverso la storia dei suoi spazi teatrali dal secondo dopoguerra a oggi. Claudia Cannella dirige la rivista Hystrio-Trimestrale di Teatro e Spettacolo ed è collaboratrice per il teatro di prosa del Corriere della Sera e del suo inserto Vivimilano. Ha collaborato anche con diverse pubblicazioni nell’ambito teatrale e fa parte delle giurie di alcuni premi teatrali. Ha ricevuto ella stessa premi al merito come critica e giornalista.

La conferenza del 18 aprile sarà dedicata a Giuseppe Verdi nel bicentenario della sua nascita. La relatrice Angela Brazzalotto presenterà Viva Verdi, un racconto poco accademico, con aneddoti sulla vita e sul carattere del grande musicista dell’Ottocento, nonché sul suo modo di intendere la musica e il teatro. Angela Brazzalotto proporrà anche qualche commento sugli ascolti, che saranno dedicati alle opere meno conosciute di Verdi. Angela Brazzolotto insegna musica ad Arese da venticinque anni. Per parecchi anni è stata musicista professionista lavorando con diverse orchestre. Si occupa di musica teatrale e, nella sua appassionata attività legata alla musica, ha condotto corsi per adulti e ragazzi e ha collaborato anche con l’Uniter.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese