Home Politica

Bruno Carozzi sarà il candidato a 5 Stelle

15 marzo 2013 – Il Movimento 5 Stelle ha annunciato la scelta del proprio candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative. Si tratta di Bruno Carozzi, 54 anni, residente ad Arese dal 1997, laureato in Scienze Agrarie, imprenditore, da sempre operante nel mondo dell’elettronica di potenza, del fotovoltaico e del micro-eolico. “Dopo aver partecipato alle lotte ideali degli anni ’70 e ’80 – si è presentato il candidato a 5 Stelle – ed aver vissuto le relative delusioni seguite da una trentina d’anni di inesorabile declino del paese, ora il Movimento mi ha ridato una speranza di riprovare a fare qualcosa di buono, rompendo quegli schemi che a lungo tempo hanno scandito il governo del nostro paese, sia a livello locale che nazionale. Quella che una volta era considerata una città modello, bella e a misura d’uomo, ora, sfigurata dalla cementificazione selvaggia degli ultimi decenni e da quella programmata per i prossimi anni, è diventata un’ isola di rassegnazione, martoriata da scelte passate scriteriate”. Con la candidatura a sindaco Carozzi assumerà anche il ruolo di portavoce del M5S aresino.

Il Movimento 5 Stelle ha anche annunciato chi saranno le persone in lista: “Si tratta – dicono dal M5S – di una squadra composta da cittadini prestati alla politica con il solo intento di fare gli interessi della città, non i propri o di terzi potenti; una squadra fatta da giovani dai 18 agli 81 anni, tutti animati dall’entusiasmo di partecipare attivamente alla primavera della nostra città, alla res publica, senza schieramenti politici ma con passione e applicando i principi della democrazia partecipata, ossia un diverso modo di fare politica, onesto, trasparente, senza nepotismi, ma privilegiando il merito e le competenze. Alcuni di loro fanno parte del gruppo storico del M5S, altri sono attivisti più recenti, che non vogliono più restare a guardare la Storia scorrere senza farne parte attiva”. Ecco dunque la lista, che sarà composta da Laura Antimiani, Marta Repossi, Marco Rapetti, Stefano Pessi, Felice Saronni, Ugo Scarparo, Mauro Intravaia, Sergio Farotto, Ivan Fasan, Alvaro Pari, Loris Balsamo, Domenico Sinigagliese, Alfonso Di Fraja, Barbara Bari, Fabio Bicciato e Aurelio Civalleri.

Il programma elettorale, che è già in fase di elaborazione, partirà da quelle che il M5S identifica come le priorità a breve termine del territorio come democrazia partecipata dei cittadini, rilancio del Centro Sportivo, viabilità della città, ripercussioni dell’incombente centro commerciale e controllo dei costi del comune. Tra gli altri punti che dovrebbero essere compresi nel programma ci sono la cultura, la musica, il teatro, l’arte. In un’ottica più di lungo termine, il M5S inserirà tra i punti qualificanti il controllo del consumo del territorio, sui principi del modello Città dei ragazzi. “Il nostro programma Work in Progress – annunciano dal M5S – sarà a breve disponibile in rete. Ma non promettiamo solo il rispetto del programma, né quanto prevede il M5S (onestà, trasparenza, apertura delle istituzioni), questo è scontato. Noi vorremmo ridare anche valore alla parola dignità, dignità sociale e della persona, fatti a pezzi dal modello economico ossessionato dalla crescita e dal consumismo che hanno generato il più efficace, terrificante e subdolo dei totalitarismi, quello del denaro e del profitto. Invitiamo i cittadini che non vogliono più stare a guardare, a seguirci, a partecipare alle nostre iniziative, a conoscere i candidati, a parlare con il nostro portavoce e partecipare per cambiare davvero il futuro della nostra amata Arese, insieme. Ci troviamo ogni terza domenica del mese, di sera, in via Resegone 6, al Forum delle Associazioni”.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.