Home In evidenza

Mercoledì, dopo oltre un anno di emergenza, il consiglio comunale tornerà a essere aperto al pubblico

29 giugno 2021 – Anche le sedute del consiglio comunale riaprono al pubblico per la prima volta dall’inizio dell’emergenza pandemica. Domani sera, mercoledì 30 giugno, alle ore 21.00, presso il Centro Civico, sarà dunque possibile assistere di persona al consiglio comunale, per la prima volta da più di anno a questa parte. L’accesso sarà in ogni caso regolato dalle ormai consuete norme adottate per contrastare il diffondersi della pandemia. Come di consueto i lavori dell’assemblea cittadina saranno comunque videoripresi e trasmessi in diretta streaming sul Canale YouTube del Comune. I consiglieri saranno chiamati a discutere e votare un Ordine del Giorno composto da dieci punti, che di seguito elenchiamo integralmente.

1- Surroga Consigliere comunale dimissionario Sig.ra Bianchi Federica ed esame condizioni di eleggibilità, compatibilità e candidabilità del subentrante alla carica di Consigliere comunale;
2- Comunicazioni;
3- Approvazione verbale seduta dell’11.02.2021;
4- Surroga componente della Commissione consiliare Urbanistica e nomina nuovo componente;
5 – Approvazione schema di convenzione tra il Comune di Arese e la Scuola dell’Infanzia Paritaria Sacra Famiglia di Arese – Periodo scolastico 2021/2022;
6 – Comunicazione prelievo dal Fondo di Riserva effettuato con deliberazione di Giunta Comunale n.72 del 17.06.2021;
7 – Riconoscimento di legittimità di debito fuori bilancio, ai sensi dell’art. 194, comma 1, , lett. a) del Tuel D.Lgs 267/2000
8 – Documento Unico di Programmazione (DUP) 2021-2022-2023: Aggiornamento del piano occupazionale triennale anni 2021/2023 per la parte afferente l’anno 2021;
9 – Individuazione ambiti di esclusione dell’applicazione della disciplina di recupero dei piani terra esistenti ai sensi dell’art. 8 della L.R. n.18/2019. art. 4 della L.R. n.7/2017:
10 – Individuazione degli ambiti di rigenerazione urbana e territoriale e approvazione delle relative misure di incentivazione ai sensi dell’art. 8-bis della L.R. n.12/2005 modificata da L.R n.18/2019.

© riproduzione riservata – Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese