Home Politica

Muratori: “No caro Nuvoli, non è così”

24 maggio 2013 – Ultimi, prevedibili, botti di campagna elettorale, con Luigi Muratori che sul filo di lana risponde, a sua volta con una lettera, all’intervento di questa mattina del segretario del Pd di Arese Luca Nuvoli (leggi qui). Una polemica che si trascina da tempo e che è probabilmente destinata a proseguire qualora si andasse al ballottaggio e le coalizioni di Muratori e Palestra ci arrivassero, da sole o in apparentamento con altri.

Caro Luca Nuvoli,
spero che le divergenze politiche non cambino i nostri buoni rapporti personali. Ma sentire un giovane di 24 anni parlare in politichese dovrebbe far riflettere. Tu scrivi non nascondiamo che avremmo preferito confrontarci sui contenuti, invece che sulle solite polemiche strumentali, ma confidiamo che in mezzo a tutto questo baccano i cittadini sappiano valutare quali sono le forze che hanno la maturità”. Sinceramente non capisco, ma chi sta facendo del baccano? Io ho risposto a una domanda di un cittadino, se poi la verità ti fa male, questo è un altro discorso. Affermi che avresti preferito confrontarti sui contenuti, perché non lo hai fatto, tu che sei lo Spin Doctor di Calaminici, dovresti saperlo se lui era nella Commissione Edilizia o no? Augurusa è stato il fondatore del Forum Per la Città o no?

Nelle liste del Pd la maggioranza dei nomi, sono nuovi o sono sempre i soliti noti delle precedenti elezioni? Secondo te può considerarsi un novità la signora Iardino, vostra candidata, membro del coordinamento nazionale della donna del Pd, che mentre il suo sindaco era al confronto con i 5 Candidati, preferiva un incontro da lei organizzato per raccogliere le preferenze in suo favore presso le case popolari, sfruttando l’oggettiva debolezza di alcuni cittadini? E’ questo il nuovo Pd? Dove sono finiti i Renziani ad Arese, te lo dico io, emarginati!  Dopo le ripetute sconfitte elettorali quanto è cambiato nel Direttivo del Pd? Quali sono state le conseguenze dopo l’inciucio di “Carla”? In ambe due i casi nessuna. Oggi voi siete alleati con Unione italiana, tutte persone provenienti dal vecchio centrodestra che, è meglio sottolinearlo, sono con voi nel Patto Civico! Come potete accettare l’ambiguità della loro campagna elettorale diretta a confondere gli elettori? Secondo voi è questa la correttezza e trasparenza della vostra politica che permette al signor Faranda, di presentarsi nei manifesti elettorali apparentemente come se fosse anche lui un candidato sindaco?

Voi fautori del “consumo del suolo Zero”, come peraltro il Forum della Città, come vi conciliate con costoro che nella precedente campagna elettorale erano i fautori del cemento, del Centro Commerciale? E dove sono presenti candidati che hanno approvato Aresesud?. Avete partecipato con Michela Palestra a cene organizzate da costruttori e immobiliaristi aresini o no? Secondo Voi perché vi hanno pagato il pranzo? Perché Michela Palestra e il Patto Civico lo hanno accettato? La verità è che avete perso per l’ennesima volta, l’occasione di dare un segnale di cambiamento, come è accaduto anche a livello nazionale, e avete preferito dividervi seguendo le vostre correnti interne. Per l’ennesima volta tentate di vincere queste elezioni cittadine a tutti i costi, imbarcando tutti i voltagabbana, senza alcuna coerenza, non pensate affatto agli interessi dei cittadini. Se fosse stato così, con il vostro appoggio, Ravelli, non si sarebbe dimesso e avremmo potuto gestire noi aresini il nostro territorio e non l’ennesimo Commissario di turno. Purtroppo però per qualcuno di voi, era più importante diventare sindaco che preoccuparsi dei veri interessi della città. Affermi che  il vostro lavoro e il vostro impegno sono sempre stati riconosciuti da tutti, ma anche questa volta, neghi la realtà!

Luigi Muratori

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese