Home Politica

QuiArese, Arriciati e i sassolini nelle scarpe…

17 novembre 2011 – Lo so, lo so, non dovremmo. Ma questa volta qualche sassolino vorremmo togliercelo noi, perché lo abbiamo nella scarpa dal consiglio comunale del 10 novembre e ci dà alquanto fastidio. Cosa è successo? E’ successo che a un certo punto di quel consiglio comunale ha chiesto la parola il capogruppo Pdl Alessandro Arriciati e noi eravamo li pronti a prendere nota dei contenuti del suo intervento, magari sul centro sportivo o sulla situazione della giunta. L’intervento è sì stato interessante, ma avevamo completamento sbagliato ipotesi di partenza, perché quello di cui ha parlato Arriciati sono stati i giornali! Nel suo intervento, Arriciati ci spiega che tutto quello che scrivono i giornali bisogna dare per scontato che è falso. In pratica che giornali, e quindi giornalisti, dicono sempre un sacco di balle. Certo, in prima istanza lo avremmo preso come il solito luogo comune, chessò, come dire che tutte le portinaie sono pettegole o tutti i politici sono ladri, ma il buon Arriciati ci ha tenuto a spiegare che le sue non sono affermazioni campate in aria o luoghi comuni, ma sono dettate dall’esperienza di una persona che è dall’età di undici anni che fa politica.

Noi non abbiamo tutta questa esperienza, visto che a undici anni probabilmente giocavamo a pallone o facevamo la raccolta delle figurine, ma per cultura e formazione abbiamo l’abitudine di metterci in discussione. E allora abbiamo fatto un esperimento e per qualche giorno abbiamo sfogliato Libero, il Giornale, il Fatto Quotidiano e Repubblica. L’esperimento però ci ha gettati nella più profonda confusione perché i quattro quotidiani dicono quasi sempre cose antitetiche. Ma come? E il teorema di Arriciati? Ci siamo allora ricordati che il capogruppo Pdl aveva successivamente affermato che sono in particolare (ma non erano tutti?) i giornali che si leggono ad Arese che dicono cose basandosi sul nulla. E allora ci siamo detti che forse siamo noi che diciamo sempre cose false. E qui però si apre un problema ancora più grosso che si chiama paradosso di Epimenide, che riparafrasato direbbe più o meno una cosa tipo “Tutti i giornalisti sono bugiardi e quindi noi siamo bugiardi”. La situazione però si complica, perché se siamo bugiardi Arriciati non ha mai detto quelle cose e, se non le ha dette, non siamo bugiardi! Insomma, noi non riusciamo a venirne fuori e vi chiediamo una mano: rispondete al nostro nuovo sondaggio (a destra in basso nella home page del sito) e aiutateci a sbrogliare questa matassa che ormai non ci fa dormire di notte! Diavolo di un Arriciati…

Guarda il video: