Home Rubriche Lettere

Il liceo e l’utilizzo del centro sportivo

22 novembre 2011 – Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di un genitore di uno studente del liceo Falcone e Borsellino.

Sono un genitore di un ragazzo che sta frequentando il liceo Falcone Borsellino ad Arese, quest’anno sta capitando qualcosa di cui non so dare spiegazione, voglio pertanto provare a chiedere: ma cosa sta succedendo? I fatti: da sempre il Liceo (così mi hanno spiegato) avendo solo una palestra sottoscrive con i gestori del Centro Sportivo Davide Ancilotto un contratto per il quale vengono affittati degli spazi per lo svolgimento delle attività sportive. Questi spazi sono sempre stati la palestra e il campo n. 3 del tennis. Ora mio figlio ha dovuto recarsi al Centro sportivo per le attività di scienze motorie, ma ed ecco la novità, la palestra non viene usata. Mi permetto di chiedere perché, poiché a quanto mi hanno detto viene utilizzata nel pomeriggio per le varie attività proposte nel centro, pertanto perché alla mattina non si può usare? E il campo da tennis? Si, questo si può usare, ma senza riscaldamento…

Tutto questo è assolutamente inaccettabile, ho chiesto a chi rivolgermi, ed ecco un’altra sorpresa non si capisce chi risponde di questo stato di cose. Io non sono di Arese, e chiedendo in giro mi pare vi siano grossi problemi su chi gestisce, dovrebbe gestire, non potrebbe gestire, ma lo fa il centro sportivo; resta un fatto gravissimo, i ragazzi che dovrebbero svolgere le loro ore di lezione al Centro sportivo devono farlo o al freddo o correndo in mezzo al prato. Come genitore vorrei delle risposte, la scuola ha stipulato un contratto per cosa? Il comune di Arese può accettare tutto questo? Non deve rispondere alla provincia (il Liceo è sotto la provincia) per questo disservizio del Centro sportivo che penso sia comunale? Se qualcuno vuole rispondere, sarebbe cosa gradita.

Lettera firmata