Home Sport

Battuta d’arresto interna per l’ABC

15 novembre 2011 – Avversario di turno dell’ABC – in questa sesta giornata del campionato di Promozione – è la quotata compagine pavese di Cava Manara, che si presenta al PalaJoker come seconda in classifica, forte di un bilancio di 4 vittorie a fronte di una sola sconfitta. L’avvio della compagine aresina è molto in sordina, e gli ospiti ne approfittano per comandare nel punteggio fin dalle prime battute grazie ad un’ottima circolazione di palla ed a qualche  giocata individuale. Per l’ABC invece il solo Gheller sembra produttivo e nemmeno i cambi di giocatori e di quintetti proposti dall’allenatore biancoblu riescono a scuotere la squadra, che fatica parecchio a trovare il ritmo partita. Il primo quarto è inevitabilmente degli ospiti, che chiudono in vantaggio con il punteggio di 11-14. Nel secondo quarto Arese cerca di spingere un po’ di più con qualche soluzione più aggressiva verso il canestro, senza però mai dare la sensazione di tenere in pugno la partita. Al contrario i pavesi insistono con il loro gioco – corale e ben organizzato – e puniscono gli imprecisi jokers.

E’ il momento peggiore quando coach Viola ed il suo staff decidono di riorganizzare la squadra: si passa ad una difesa a zona 2-3 per ostacolare la coralità del gioco avversario. Grazie a qualche recupero e ad alcune buone esecuzioni offensive Arese trova finalmente anche un po’ di spirito. Il tifo sale, i giocatori cominciano a sentire la partita, così l’inerzia cambia e il quarto si chiude in netto recupero con il punteggio di 25-30. Il terzo dovrebbe essere il periodo della continuità e della svolta da parte dell’ABC, ma gli ospiti sono più reattivi, aggressivi e concentrati e così Arese non riesce a rientrare in partita come nel finale del quarto precedente. Il divario però non aumenta eccessivamente e la partita tutto sommato è ancora aperta: al termine del quarto il distacco dagli ospiti è di soli 8 punti: 38-46. Alla resa dei conti della quarta frazione, però, gli ospiti ingranano una marcia in più, sfruttando una serie di soluzioni offensive aresine fuori luogo per correre in campo aperto con facili contropiede. Arese prova il tutto per tutto con la zona 3-2 che questa volta però si rivela controproducente. Gli avversari leggono benissimo la difesa e con un gioco fatto di zero palleggi e passaggi veloci sfruttano la superiorità numerica nel pitturato servendo l’uomo libero alternativamente in post basso, medio o alto, trovando così canestri facili. Arese poi rientra negli ultimi 2′ contenendo il passivo fino al risultato finale: 49 – 64. Merito agli ospiti, sicuramente, ma tanto anche il demerito dei Jokers, che pagano un Binaghi troppo remissivo e poco tonico, e che non hanno saputo riproporre la verve necessaria per poter essere all’altezza del match. La nota positiva è che – nonostante questa giornata storta – la compagine aresina è rimasta in gioco, anche se più nel punteggio che altro, per quasi 35′. Ora Arese è chiamata ad una nuova trasferta in quel di Vigevano il prossimo giovedì, dove cercherà una reazione a questa pesante battuta d’arresto.

ABC – Cava Manara 49 -64 (11-14 ,14-16, 13-16 , 11-18)
Arese: Lazzaroni 4, Prati 6, Cogliati 4, Gheller 15, Negrini A. 2, Binaghi 9, Rodella 2, Foglia 2, Pelizzoni 5, Filippi 0