Home Sport

Brutta sconfitta interna per la WBA

28 febbraio 2012 – Un’occasione persa per la classifica e un passo indietro sul piano del gioco rispetto alle ultime buone prestazioni. E’ questa la sintesi estrema della partita persa per 49-76 dalla WBA di Arese che nella terza giornata del girone di ritorno del campionato di serie C di basket femminile ospitava la Ars Milano. Una partita per la verità condizionata anche dalla coppia arbitrale che, soprattutto in uno dei suoi due componenti, non si è dimostrata all’altezza della situazione e ha penalizzato nettamente le aresine; basti pensare che al termine della partita saranno ben cinque le giocatrici della WBA in panchina con 5 falli. Al di la di questo va detto che però la WBA si complica la vita da sola, risultando molto imprecisa al tiro. Tanto che nel primo quarto, concluso sul 5-14, Arese ha segnato solo un canestro dal campo e tre tiri liberi.

Le ragazze della WBA però non si demoralizzano e nel secondo quarto trovano con continuità la via del canestro. Purtroppo altrettanto fanno le avversarie, in questo facilitate dagli arbitri che fischiando quasi a senso unico mandano sempre in bonus la WBA intorno alla metà di ogni quarto e permettendo quindi alla Ars di andare spessissimo in lunetta. Il primo tempo si conclude così sul 25-35. Nel terzo quarto la WBA illude i numerosi tifosi arrivando anche al meno 6 ma poi la squadra subisce qualche contropiede di troppo e non trova più la forza di reagire, con il parziale che si chiude sul 34-51. Nell’ultima frazione di gioco le aresine sono ormai decimate dai falli e le rotazioni diventano alquanto complicate per coach Moretto; la stanchezza è tanta e la frustrazione per non essere riuscite ad agguantare un risultato sperato non di meno ma, nonostante questo, le giocatrici in maglia bianca non smettono di lottare, anche se ormai il risultato è compromesso.

Ecco il commento di coach Moretto: “La partita che si è tremendamente complicata fin dall’inizio con un primo quarto dove abbiamo segnato un solo canestro dal campo e tre tiri liberi. Oltre a questo Francesca Conconi si è subito infortunata e alcune giocatrici, dopo dieci minuti, avevano già tre falli a carico. C’è stata una bella reazione nel secondo quarto e nei primi minuti del terzo… poi, semplicemente, non c’è più stata partita. Intendiamoci, le ragazze si sono impegnate in difesa ma i fischi non ci hanno premiato. Prendo ciò che di buono ci consegna questa gara: una bella prestazione di Giulia Paleari e la conferma delle giovanissime Marika Galli (nella foto) e Arianna Antonioli. Per il resto guardiamo avanti e speriamo nelle partite a venire di avere almeno maggiore continuità nell’arco dei 40minuti. Nella prossima partita affronteremo il Basket Sustinente quarto in classifica. Oggi comunque non mi preoccupa particolarmente l’avversario che dobbiamo incontrare, non perché lo sottovaluti (sono un’ottima squadra), ma semplicemente perché mi preoccupa molto di più sapere se potrò avere la formazione al completo. In ogni caso all’andata abbiamo giocato una bella partita contro di loro, intensa e determinata, e dalla mia squadra non mi aspetto nulla di meno. Per il resto miro ad ottenere una maggiore continuità nell’arco di tutta la gara. sono certo che le ragazze ci proveranno”.

Tabellini
WBA – Ars Milano: 49-76 (5-14, 20-21, 9-16 e 15-25 i parziali dei quarti)
WBA: Letizia Tavolo 9; Sabrina Maffi 8, Marika Galli 7; Arianna Antonioli e Giulia Paleari 6; Morena Locatelli e Francesca Conconi 5; Martina Palamara