Home Sport

Under 14 Gso in semifinale Coppa Csi

20 marzo 2013 – Entusiasmo alle stelle per la formazione calcistica del GSO che arriva clamorosamente in semifinale di Coppa CSI, federazione che raccoglie oltre 16.000 squadre a livello nazionale. Il cammino è stato estenuante, i biancorossi hanno raggiunto la semifinale superando, una dopo l’altra, squadre di caratura uguale o superiore. Anche nei quarti, per l’under 14 di Mister Taddeo, l’ostacolo da superare era di tutto rispetto e, sulla carta, una partita complicatissima. Infatti il sorteggio metteva di fronte agli aresini  i campioni di categoria dell’Orpas Milano, avversari che partivano con un pronostico nettamente favorevole. La gara si è disputata sul campo Giotty presso l’Oratorio Don Bosco, lo scorso mercoledì 13 marzo, su un campo al limite della praticabilità causa abbondanti piogge nei giorni precedenti che solo un accorto servizio di manutenzione pomeridiana rendeva praticabile. Nervi ed emozioni a fior di pelle per i ragazzi del Gso, coscienti dell’importanza della posta in palio.

Lo staff della squadra biancorossa, Taddeo, Sena e Scuoppo, preparava magistralmente la partita adottando una tattica prudentissima con lo schema 4-5-1, con una difesa schierata e un massiccio centrocampo per contenere alla fonte il gioco avversario. La partita si è giocata principalmente a centrocampo con occasioni da rete al lumicino, ma un possesso palla a favore della squadra ospite. L’episodio chiave a due minuti dal termine, quando l’arbitro concedeva un discutibile penalty agli avversari, una occasione che avrebbe chiuso partita e qualificazione. Una parata eccezionale del portiere aresino Peronaglio permetteva però di chiudere la gara a reti bianche, traghettando la qualificazione ai calci di rigore. Sulle ali dell’entusiasmo, i rigoristi  biancorossi erano più precisi e regalavano ai propri tifosi una insperata qualificazione. Al termine della gara tuffo corale davanti ai numerosi genitori aresini che gioivano insieme ai ragazzi per questo strepitoso risultato. Ora sognare non costa nulla, all’insegna del più genuino divertimento.

Questo articolo può essere commentato sulla pagina Facebook di QuiArese.