Home Sport

WBA: che peccato quei 5 minuti!

01 febbraio 2012 – La scorsa domenica il calendario del campionato di serie C femminile metteva la WBA di Arese contro Bresso. Le aresine hanno dimostrato di avere grinta da vendere mantenendo un alto livello di intensità difensiva per tutto il match. I problemi si sono però manifestati in fase offensiva, dove le ragazze di Arese faticano ancora a trovare la via del canestro, soprattutto nei tiri da tre punti. A condannare alla sconfitta la WBA è stata la seconda metà del primo quarto, quando la squadra di Arese ha incassato quasi tutto il parziale che ha dato a Bresso la vittoria per 44-63.  Top scorer della WBA è stata Letizia Tavolo, autrice di 17 punti. L’inizio delle aresine è stato buono, con i primi cinque minuti di gioco dove le due squadre hanno lottato punto a punto. Nella seconda metà del primo quarto, però, Bresso, pur trovandosi in difficoltà per il pressing della Wba, riesce a rompere l’equilibrio e a segnare molto di più, mentre le giocatrici di Arese trovano molta difficoltà a far girare palla. Il parziale si chiude così sul punteggio di 11-23.

Nel secondo quarto la WBA, pur continuando a non trovare la via del canestro (solo 6 punti segnati nel parziale) riesce a contenere molto meglio difensivamente le avversarie, concedendo a Bresso solo 11 punti e andando al riposo sul 17-34. Negli ultimi due quarti le squadre diventano sempre più aggressive, la WBA pressa su ogni possesso per recuperare palloni e Bresso fatica molto per non perderli, dando vita così a due quarti molto equilibrati che si concludono con i parziali di 11-11 il terzo e 16-18 il quarto. Alla sirena il risultato finale è quindi di 44-63, con il passivo delle aresine che è maturato quasi tutto nella seconda metà del primo quarto. Nonostante la sconfitta, la WBA ha giocato per tutti i 40 minuti con un’intensità encomiabile e, come spesso successo, è stata punita dall’unico break subito e che non è più riuscita a ricucire.

Queste le parole di coach Roberto Moretto alla fine della partita: “Che dire, la partita abbiamo cercato di giocarla mettendo in campo tutta la nostra aggressività con le ragazze non si sono mai tirate indietro e che ci hanno provato fino alla fine. Purtroppo in fase offensiva non riuscivamo a vedere il bersaglio e questo ci ha condannato alla sconfitta. Nella prossima partita affronteremo Mantova, sempre che la neve prevista per questi giorni ci consenta la trasferta. Noi andiamo con l’idea di giocare la nostra partita, di dare il massimo come in quest’ultima e di metterci tutta l’aggressività e l’agonismo che abbiamo dentro. E se sabato prossimo la fortuna ci darà una mano e riusciremo anche ad essere più precise in fase offensiva magari, senza presunzione, potremmo anche dire la nostra. Quello di cui sono certo è che sarà una partita giocata fino alla fine”.

Tabellini
WBA – Bresso 44-63 (11-23, 6-11, 11-11 e 16-18)
WBA: Letizia Tavolo 17 punti, Francesca Conconi, Marika Galli 9, Morena Locatelli e Valeria Tovagliari 3, Arianna Antonioli 1